21ª MARATONA DI ROMA

Maratona-di-Roma_2015Domenica 22 marzo 2015 l’evento in diretta tv in Italia

su RaiSport e in 115 nazioni. Partenza da via dei Fori Imperiali alle 8.50, percorso classico con passaggio a San Pietro. La non competitiva di 5 chilometri arriva al Circo Massimo.

La 21ª Acea Maratona di Roma, evento IAAF Road Race Gold Label, si svolgerà domenica 22 marzo 2015 con partenza alle 8.50 da via dei Fori Imperiali e arrivo nello stesso luogo. I primi a partire saranno gli atleti in handbike.

Sono 15.456 i runner iscritti, dei quali 8.344 italiani (54%) e 7.112 (46%) da 110 nazioni dei cinque continenti. I disabili iscritti sono 68. Gli uomini sono 12.398 (80,2% del totale), le donne 3.058 (19,8%).

Maratona-di-Roma_2015L’evento sarà trasmesso in diretta su RaiSport 2 dalle 8.35 alle 11.45 e in streaming sul portale www.raisport.rai.it. La società svizzera Exora Sa, advisor per i diritti televisivi internazionali, assicurerà la diretta internazionale di 3 ore con commento in lingua inglese in 115 nazioni (copertura: Europa, Medio Oriente e Sud America). La stessa Exora Sa si occuperà della produzione, impiegando le più aggiornate tecnologie wireless per garantire la migliore qualità delle immagini della gara.

L’Acea Maratona di Roma genera un indotto, diretto e indiretto, stimato in circa 35 milioni di euro. Un esempio virtuoso di come lo sport dia il suo rilevante contributo all’economia della città e del Paese.

Abbinata alla prova competitiva di 42,195 chilometri c’è la non competitiva di 5 chilometri aperta a tutti, la RomaFun, che nelle ultime edizioni ha visto la partecipazione di oltre 80.000 persone. Partenza da via dei Fori Imperiali dopo quella della maratona, e arrivo all’interno del Circo Massimo.

IL PERCORSO 2015: CONFERMATO L’ARRIVO DA PIAZZA VENEZIA VERSO I FORI IMPERIALI

Il percorso dell’Acea Maratona di Roma 2015 è uguale a quello dello scorso anno, che era stato rinnovato rispetto alle precedenti edizioni. Il passaggio in via della Conciliazione con vista San Pietro è uno dei punti più amati dai podisti di tutto il mondo.

Marathon-Rome_2015Via dei Fori Imperiali sarà sempre teatro dei due momenti più emozionanti della maratona: partenza e arrivo. Saranno entrambe all’altezza del Foro di Traiano-Campidoglio: la partenza in direzione di Piazza Venezia, via del Teatro Marcello, l’arrivo invece da via IV Novembre-Piazza Venezia, dunque fronte Colosseo. Il tracciato, mediamente scorrevole, contempla 77 cambi di direzione (nessuna curva a gomito) e circa 7,6 chilometri di sampietrini. Il passaggio di mezza maratona è fissato in via della Giuliana. Il percorso tocca quasi tutti i punti più importanti e famosi di Roma. Confermati i passaggi sul Ponte Settimia Spizzichino (al km 4,5), nel Traforo Umberto I (al km 41) e in via Nazionale e Largo Magnanapoli (al km 41,5 con a destra, sullo sfondo, il Quirinale). Domenica 22 marzo, con il pettorale di gara della Acea Maratona di Roma o della RomaFun si viaggia gratis sui mezzi pubblici (bus, tram e metro di Roma) grazie ad Atac e all’Amministrazione Capitolina. Pulizia delle strade e raccolta differenziata saranno assicurate dal city partner Ama.

IL MARATHON VILLAGE RADDOPPIA: TRE GIORNI DI EVENTI AL PALAZZO DEI CONGRESSI

Il Marathon Village sarà allestito, come da tradizione, al Palazzo dei Congressi dell’Eur (Piazza John F. Kennedy, 1). Quest’anno lo spazio espositivo è quasi raddoppiato con la presenza di stand anche al primo piano del sontuoso palazzo. Circa 21.000 mq (13.000 coperti e 8.000 scoperti) per l’accoglienza delle oltre 80.000 persone che visiteranno i 140 stand. Tre giorni, da giovedì 19 a sabato 21 marzo (dalle 10 alle 20), durante i quali si svolgeranno eventi culturali, scientifici, sportivi e di intrattenimento. Ci sarà anche l’animazione per i bambini curata da RadioBimbo e Oasi Park. Il Marathon Village è sede ufficiale del merchandise dell’evento targato New Balance e punto d’iscrizione alla RomaFun. L’ingresso è gratuito.

L’ASPETTO TECNICO: TONIOLO E PERTILE DIFENDERANNO I COLORI AZZURRI

In campo femminile fari puntati sull’azzurra Deborah Toniolo, per la prima volta a Roma. La 37enne atleta di Schio (pb 2:28.31), in forze al GS Forestale, sarà in gara con l’obiettivo di salire sul podio. Tra le più accreditate per il successo spiccano le tre esperte atlete dell’est, la russa Albina Mayorova (classe ’77 – pb 2:23.52), la bielorussa Nastassia Ivanova Staravoitava (classe ’82 – pb 2:27.04) e l’ucraina Olena Burkovska (classe ’81 – pb 2:27.07), le quattro etiopi Meseret Tolwalk (classe ‘93 – pb 2:27.26), Alem Fikre Kifle (classe ’88 – pb 2:30.13), Alemu Mokonnin Ourge (classe ‘94, pb 2:31.20) e Aynadis Moges Admasu (classe ‘90 – pb 2:31.51). In gara ci saranno anche l’esordiente kenyana Alice Jepkemboi Kimutai (classe ’92 – pb sulla mezza maratona 70:09), la kazaka Irina Smolinkova (classe ’80 – pb 2:40.22) e la russa Anastasia Kushnerenko (classe ’89 – pb 2:45.00).

In campo maschile, a difendere i colori azzurri sarà Ruggero Pertile (pb 2:09.53), il 40enne patavino di Camposampiero, vincitore a Roma nel 2004, che ad agosto parteciperà ai Mondiali di Pechino. Al via, ma solo per un test propedeutico, ci saranno anche i due azzurri Andrea Lalli e Ahmed El Mazoury, che dopo la partecipazione ai societari di cross del 15 marzo correranno per 25-30 chilometri a Roma per testare le proprie condizioni in vista di altri impegni sulla distanza. In lizza per la vittoria ci saranno diversi atleti africani. I più accreditati sono il keniano John Kipkorir Komen (classe ’77 – pb 2:07.17), gli etiopi Teshome Gelana Etana (classe ’83 – pb 2:07.37), Habtamu Assefa Wakeyo (classe ’85 – pb 2:08.28) e Abebe Negewo Degefa (classe ’84 – pb 2:08.46), il marocchino Mustapha El Aziz (classe ’85 – pb 2:07.55) e l’ucraino Oleksandr Sitkovskyy (classe ’78 – pb 2:09.14). Tra le possibili sorprese ci potrebbero essere gli etiopi Andualem Belay Shiferaw (classe ’88 – pb 2:09.59), Birhanu Addis Achame (classe ’95 – pb 2:10.20), Nekatibeb Nurelign Tekeste (classe ’80 – pb 2:11.00) e Dadi Feyera Gemeda (classe ’83 – pb 2:11.45), e l’esordiente italiano Jamel Chatbi (classe ’84 – pb sulla mezza maratona 62:38).

DUE ATLETI STRAORDINARI: GIORGIO CALCATERRA E SIGRID EICHNER

Giorgio Calcaterra è il più famoso ultramaratoneta italiano. Nato a Roma l’11 febbraio 1972, ha un legame con la Maratona di Roma davvero speciale. Nel 1982, a soli 10 anni, ha corso per la prima volta la stracittadina, all’epoca lunga 11 chilometri, assaggiando parte del percorso. Il 22 marzo, il runner romano ha deciso di onorare l’evento compiendo l’ennesima impresa personale: correre due volte consecutivamente la Maratona di Roma. L’obiettivo è quello di ispirare le persone e incoraggiarle a correre per il benessere personale. Partirà insieme al gruppo di testa con l’obiettivo di chiudere i 42,195 chilometri in 2:30-2:40. Arrivato al traguardo, ricevuta la medaglia del finisher, proseguirà correndo per la seconda volta la maratona incitando e accompagnando tutti i podisti che raggiungerà lungo il percorso e chiuderà la prova di 84,390 chilometri insieme all’ultimo arrivato.

Sigrid Eichner, è nata a Dresda il 29 settembre 1940, dunque ha 74 anni, vive a Berlino dove ancora lavora per finanziare le sue corse, e in 34 anni di carriera ha terminato 1880 maratone e ultramaratone entrando nel libro del “Guinness dei Primati”. E’ un esempio straordinaria di tenacia, tanto che in Germania ha una popolarità enorme. Corre senza sosta da 34 anni, e in casa ha una collezione di oltre 400 medaglie, 400 coppe e centinaia di magliette delle gare. Ad oggi ha finito 1880 maratone e ultra maratone.

HANDBIKE: ROMA PRIMA GARA DEL CALENDARIO FCI

L’Acea Maratona di Roma sarà per gli atleti in handbike la prima gara del calendario 2015 della Federazione Ciclistica Italiana. Al via si aspettano oltre 50 atleti: il parterre dei partecipanti è in via di definizione. Alla maratona parteciperanno anche diversi atleti disabili che rientrano nelle categorie Cip.

I 42 SENATORI SI PREPARANO PER CHIUDERE LA NUMERO 21

Sono 42 i “fedelissimi” della Maratona di Roma, ossia coloro i quali hanno terminato tutte le 20 precedenti edizioni e che il 22 marzo si apprestano a correre per la ventunesima volta sulle strade della capitale. Tra questi ci sono Paola Cenni, la podista romana che nel 2013 ha raggiunto il traguardo delle 100 maratone terminate in carriera. Per lei l’esordio sulla distanza avvenne proprio in occasione della prima edizione del 1995. E ancora l’ex preparatore atletico dell’AS Roma Claudio Infusi, lo storico presidente dell’Amatori Villa Pamphili Sandro Curzi, e il marciatore capitolino Romano Dessì.

CAMPIONATO SINDACI-AMMINISTRATORI PUBBLICI E BANCARI-ASSICURATIVI

Grazie all’ANCI dell’Emilia Romagna, la Acea Maratona di Roma sarà valida come tappa della 6^ edizione del “Campionato nazionale Sindaci e amministratori pubblici”. La prova della capitale sarà la seconda delle quattro tappe previste, al termine delle quali sarà decretato il vincitore di questo speciale campionato di maratona.

MEDAGLIA 2015: UN ARTISTA FILIPPINO HA VINTO IL CONCORSO RISERVATO AGLI STUDENTI

Gli organizzatori hanno lanciato la scorsa primavera un concorso rivolto agli studenti degli istituti d’arte per disegnare la medaglia celebrativa della 21ª edizione. Tra i circa cento lavori pervenuti, sono state selezionate 3 opere e una giuria qualificata ha votato la vincitrice. La scelta è ricaduta sull’opera realizzata dall’artista filippino Ralf Joshua Trillana.

CHARITY PROGRAM 2015: OBIETTIVO 150.000 EURO

Fin dalle prime edizioni della Maratona di Roma, decine di Ong italiane si sono impegnate a raccogliere fondi con le iscrizioni alla 42 chilometri e alla RomaFun di 5 chilometri. I podisti che hanno deciso di sostenere una delle tante charities, attivano una raccolta fondi ponendosi un obiettivo e, raggiunto un minimo stabilito, ricevono dall’associazione un pettorale omaggio. Su retedeldono.it, il portale di fund-raising partner dell’Acea Maratona di Roma, e su maratonadiroma.it si possono verificare in tempo reale le donazioni. L’obiettivo 2015 è quello di superare i 150.000 euro di raccolta (nel 2014 furono 134.000 euro i fondi raccolti), ai quali si aggiungeranno i fondi raccolti dalle associazioni no profit internazionali e dalle charity della RomaFun.

UNA CITTA’ IN FESTA: GLI EVENTI LUNGO IL PERCORSO

L’Acea Maratona di Roma non è solo un grande evento sportivo. Lungo il tracciato della gara si sviluppa “Una città in festa”, un percorso culturale, artistico e musicale che offre al pubblico, gratuitamente, intrattenimento per la durata della gara. Quest’anno saranno oltre 50 gli eventi organizzati lungo il percorso (programma su maratonadiroma.it), inclusi alcuni Dj set a cura dell’ITIS M. Faraday. L’evento di punta sarà il tradizionale Festival Folkloristico Internazionale che si terrà all’interno del Circo Massimo. Di particolare prestigio la presenza delle Bande istituzionali della Marina Militare, della Finanza, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, dei Granatieri di Sardegna e del corpo dei Vigili Urbani di Roma.

MARATHON ART CARD: BIGLIETTI RIDOTTI NEI MUSEI DI ROMA CAPITALE

Grazie all’Assessorato alla Cultura di Roma capitale, gli iscritti alla maratona riceveranno la Marathon Art Card, esibendo la quale avranno diritto all’ingresso ridotto in tutti i musei del Sistema Museale di Roma Capitale dal 19 al 24 marzo 2015.

LE INIZIATIVE DEL TITLE SPONSOR ACEA PER LA MARATONA

Dal 19 al 21 marzo, al Marathon Village, la casa dei maratoneti ma anche luogo di contatto con la community, Acea sarà presente per approfondire direttamente con il cittadino i contenuti del recentissimo Bando Acea per Roma. Questa iniziativa prevede un investimento complessivo di 450.000 € (sono 30.000 € a Municipio) e intende stimolare proposte e progetti, da parte dei cittadini romani, per migliorare la qualità del proprio quartiere. Sempre in occasione della Maratona di Roma, Acea Energia lancerà il nuovo programma di fidelizzazione per tutti i clienti, i quali potranno usufruire di diversi vantaggi: acquistare libri, assicurazioni, biglietti aerei per concerti, abbigliamento ed elettronica di consumo, usufruendo di prezzi molto ridotti, oppure raccogliendo punti in cambio di premi.

1980 ZANTE MARATONA DI ROMA: LA SCARPA NEW BALANCE DEDICATA ALL’EVENTO

Dal 2014 New Balance è lo sponsor tecnico della Maratona di Roma. La storica azienda di Boston, dunque, è di nuovo al fianco degli organizzatori e dei partecipanti, i quali riceveranno nel pacco gara maglia tecnica e zaino griffati NB. Inoltre la multinazionale statunitense ha prodotto in edizione limitata la scarpa dedicata alla 21ª edizione: si tratta del nuovissimo modello 1980 Zante Maratona di Roma, una calzatura progettata per runners in cerca di un’ammortizzazione ottimale e customizzata appositamente per la celebre competizione. La scarpa sarà mostrata e venduta al Marathon Village.

ALLA PARTENZA I LEGIONARI ROMANI

Il Gruppo Storico Romano sarà presente con una delegazione di “legionari” sulla linea di partenza e arrivo accogliendo i maratoneti. Il Gruppo Storico Romano è un’associazione culturale senza scopo di lucro nata nel 1994 con le finalità di rievocare e studiare il mondo dell’Antica Roma. Vanta numerosi riconoscimenti tra i quali spicca la medaglia d’oro del Presidente della Repubblica Italiana conferita in occasione dei festeggiamenti del Natale di Roma, evento che organizza dal 2003 ininterrottamente e al quale partecipano più di 1.800 rievocatori italiani ed europei.

42K PER TUTTI: PACEMAKER E FITWALKER

I pacemaker sono gli “angeli” dei maratoneti. Per ogni fascia di tempo (3h, 3h15, 3h30, 3h45, 4h, 4h15, 4h30, 4h45, 5h) gli atleti avranno a disposizione 4 pacemaker (la fascia da 5 ore ne avrà 5) contraddistinti da palloncini colorati. Durante la gara, a turno, uno di loro segnerà il passo, gli altri saranno in mezzo al gruppo ad assistere i tanti maratoneti con il tempo di riferimento finale. Il servizio è fornito da Training Consultant. I palloncini dorati identificano invece il team di Passo Capponi che accompagnerà chi vorrà correre in compagnia, divertendosi, per godersi in tranquillità la maratona con il percorso più bello del mondo. Anche quest’anno ci sarà il collaudato RomaFitwalking, che consentirà la partecipazione agli amanti della camminata veloce. L’iniziativa è in collaborazione con Fitwalking Project di Maurizio e Giorgio Damilano.

L’ASSISTENZA SANITARIA LUNGO IL PERCORSO

La squadra sarà formata da centinaia di professionisti del settore medico e para-medico. Sul percorso ci saranno 30 medici, rianimatori, ortopedici, cardiologi e medici dello sport, 70 massaggiatori, oltre 100 infermieri specializzati. A questo vanno aggiunte 11 postazioni sanitarie fisse dislocate lungo il percorso, una ogni 5 km. E ancora 13 ambulanze, 10 centri mobili di rianimazione, 3 auto mediche e 7 moto medicalizzate che garantiranno un impatto rapido a richieste di soccorso nei punti più difficili del percorso. Servizio offerto dai motociclisti della protezione Civile del Comune di Cerveteri in collaborazione con medici e rianimatori dell’Ospedale di Città di Castello.

AFTER PARTY: LA FESTA DEI FINISHER AL “NUR BAR”

Maratona: missione compiuta. È tempo di festeggiare. Runner, amici, familiari, spettatori e anche i partecipanti alla non competitiva potranno festeggiare la partecipazione all’After Party ufficiale che si svolgerà domenica 22 marzo, dalle 18.30 fino a tarda notte, al Nur Bar (via, Via del Teatro Valle, 19, Roma, Italy), uno dei locali trendy della capitale. Un’occasione per sfoggiare la medaglia appena conquistata e per condividere la passione della corsa con i maratoneti di tutto il mondo in una serata a base di musica, cibo e cocktail.

ROMAFUN: 5 CHILOMETRI DI FESTA PER 80.000 PERSONE

ROMAFUN_5KM_percorso-stracittadina

IL PERCORSO: PARTENZA DAI FORI IMPERIALI, ARRIVO AL CIRCO MASSIMO

Il percorso della RomaFun, la stracittadina di 5 chilometri alla quale partecipano decine di migliaia di persone, è quasi totalmente piatto e conquista il cuore della Roma imperiale. Partenza al seguito della maratona da via dei Fori Imperiali, poi per 1,5 chilometri segue il tracciato della maratona passando accanto al Teatro di Marcello, Bocca della Verità e costeggiando il Circo Massimo. Continua per i rettilinei di via delle Terme di Caracalla, rientrando sul percorso di maratona fino a lambire Porta San Paolo e Piramide, per poi tornare nel centro storico nel tratto finale con l’arrivo all’interno del Circo Massimo.

5 CHILOMETRI DI DIVERTIMENTO

Alla prova non competitiva di 5 chilometri si attendono oltre 80.000 partecipanti. Pettorali e pacchi gara (8 euro con T-shirt ufficiale New Balance) potranno essere acquistati al Marathon Village. Anche quest’anno, con la RomaFun Dog, saranno coinvolti i cani e i loro proprietari all’insegna del gioco e del rispetto reciproco. Il RomaFun Village, infine, sarà allestito al Circo Massimo (ingresso gratuito) dove sarà possibile degustare i prodotti offerti dai partner dell’evento e assistere alle esibizioni che animeranno la giornata, dalle attività sportive a quelle ludico-ricreative.

I PROGETTI SPECIALI

La Maratona va a Scuola” è un progetto promosso insieme a Roma Capitale che coinvolgerà oltre 10.000 studenti alla RomaFun. In collaborazione con Centrale del Latte, i Circoli Didattici e gli Istituti Comprensivi più numerosi riceveranno un contributo economico per l’acquisto di materiale didattico. Come da tradizione anche i Centri anziani saranno coinvolti nella RomaFun, dove si prevede una partecipazione di oltre 5.000 “over”. Coinvolti, infine, Cral, palestre e società sportive dilettantistiche con oltre 3000 partecipanti, che da anni partecipano alla speciale classifica riservata a loro.

[codepeople-post-map]

Redazione Rome Central

About Redazione Rome Central

Rome central è un Magazine completamente no-profit.

2 comments to “21ª MARATONA DI ROMA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.