Cani e gatti in casa: nel cambio di stagione attenzione ai parassiti in autunno

L’autunno può essere portatore di diversi malanno anche per l’uomo. Raffreddori, bronchiti e polmoniti colpiscono proprio in questa stagione. Al primo freddo meglio coprire i nostri amici tenendoli in casa durante le ore più fredde.

Durante l’autunno si assiste anche al cambio del pelo e  proprio per far fronte alle fredde giornate invernali. In questo periodo è consigliato spazzolare spesso i nostri amici in modo da  limitare la perdita di pelo in casa e per stimolare la crescita del nuovo.

Curare la salute dei propri animali in casa implica sempre un impegno anche, e soprattutto, durante il cambio di stagione.

L’Ordine dei Medici Veterinari di Roma provincia dichiara che il passaggio dal caldo al freddo non va trascurato, anzi con il cambiamento climatico è sempre opportuno prevedere un piccolo check-up veterinario, in modo da valutare lo stato delle vaccinazioni e prevedere un monitoraggio delle sue condizioni generali di salute.

Durante il periodo estivo è possibile che spostamenti e viaggi con il nostro animale al seguito potrebbero averlo esposto a vettori di malattie. Ad esempio Leishmaniosi o Filariosi, malattie potenzialmente pericolose, vanno individuate e trattate per tempo prima che possano manifestarsi nella loro piena patogenicità.

Dalle vacanze si potrebbe inoltre essere tornati con sgraditi ospiti come, ad esempio, agenti parassitari (in particolare intestinali), ospiti indesiderati ma facilmente eliminabili dopo uno screening parassitologico.

Nell’ottica di un sempre più consapevole e responsabile possesso degli animali screening e prevenzione devono diventare le parole d’ordine dei proprietari attenti. Solo il veterinario curante, o comunque un professionista qualificato, potranno indirizzare i proprietari nella direzione opportuna, evitando potenziali rischi sanitari, intercettando per tempo eventuali patologie subcliniche o in incubazione, salvaguardando in definitiva il nostro amico da problemi potenzialmente gravi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.