ER BARONE DECADENTE di Massi Farina

ph Rita Miranda

Il 5 aprile 2022 è stato pubblicato su tutte le maggiori piattaforme WEB musicali il brano “er barone decadente”, opera prima, come solista, del cantautore romano Massi Farina. Un brano pop cantato in romanesco, dai ritmi allegri e dal testo ironico, che offre molteplici chiavi di lettura. Primo di sei uscite che prevedono video e copertine d’autore, questa è del maestro Paco Rianna; l’arrangiamento è di Francesco Finori, la batteria di Kicco Careddu e le percussioni di Paulo La Rosa, mentre il Mix e Mastering sono stati curati da Simone Coen. Massi è reduce dal successo, assieme alla band AnimeNote, col brano “Che è rimasto de loro”, un brano di beneficenza dedicato ai giudici Falcone e Borsellino, mixato da Fabrizio Simoncioni, fonico e musicista (attualmente tastierista dei Litfiba). Il videoclip del brano, per la Regia di Damiano Impicciché, nel giugno 2021 si è aggiudicato la vittoria del Premio Roma Videoclip per il sociale.

Massi, abbiamo avuto modo di ascoltare il tuo brano, molto ironico e attuale, parlaci un po’ di te

Scrivo da quando ne ho memoria, ho superato i quaranta anni, ma musicalmente me ne sento 25. Mi piace volare con la fantasia, ma scrivo anche di esperienze di vita. Fin da subito racconti, poi testi di canzoni ed infine poesie. Scrivo alla mia maniera, in italiano e in romanesco, “lingua” immediata che ho incisa sotto la pelle. La passione per la scrittura e per il canto sono nate quasi contemporaneamente. Nel 2005-2015 sono stato il cantante del duo DigitalSoundParadise (DSP), dal 2016 cantante de “Le AnimeNote”, e nel 2018-2020 sono stato uno dei cantanti della Band “La Cricca dell’orma”. A fine 2020 inizia a prendere forma il mio progetto solista. Er barone decadente è il primo frutto di questo mio lavoro. Un progetto nato assieme al fotogiornalista Paco Rianna che sta curando le cover d’autore per le mie canzoni.

Da piccolo cosa sognavi di diventare?

Da piccolo volevo diventare astronauta, poi le cose hanno preso una piega decisamente diversa. 🙂 Per fortuna ho ancora sogni legati alla Musica e alla scrittura. Scrivere e comporre mi fa stare bene e quando lo faccio mi sento una persona migliore.

Sei soddisfatto di cosa sei  diventato?

Posso dire di sì, di me non cambierei nulla, oggi sono il risultato di determinate scelte (giuste o sbagliate) fatte in passato. Che cosa non cambierei? La testardaggine che mi aiuta ad andare avanti e spero mi porti lontano.

Cosa ti aspetti da quello che stai facendo ?

Mi aspetto che il lavoro che sto facendo, aiutato da tanti professionisti, piaccia ed arrivi al maggior numero di persone possibile. Se fai qualcosa di artistico e non lo condividi con il mondo, rimane un lavoro incompleto.

La scelta di cantare in romanesco da cosa scaturisce ?

In realtà il mio dialetto è qualcosa che ho sotto la pelle. E’ un linguaggio immediato, senza filtri. Il mio progetto solista prevederà anche dei brani in italiano.

Qual è il tuo rapporto artistico con la tua città ?

Ti rispondo con un pezzettino di testo estratto da una canzone scritta per i D.S.P. qualche anno fa (Roma mia):
“…a Te che stai zitta e nun parli mai, cò tutti sti santi e monumenti che c’hai. Tra quer marmo e quela pietra ce batte ‘n core, che se te leggo ar contrario io ce leggo amore, a Te che tante cose hai visto ormai, a Te che che hai combattuto pure co’ li dei…”

Hai autori di riferimento ?

Parlando di musica italiana, sono cresciuto ascoltando Antonello Venditti, Vasco Rossi, Franco Califano, Lucio Dalla, Franco Battiato e per un certo periodo ho seguito molto Luciano Ligabue. Per quanto riguarda la musica straniera ascolto praticamente tutto: rock, pop e rap di ieri e di oggi.

Che rapporto hai con i social e il web, pensi siano necessari per valorizzare il tuo lavoro ?

Ho un rapporto molto buono con i social. Su Facebook mi diverto molto, con una vasta comunità di Amici. Alcuni non li ho mai incontrati, ma sembra di conoscerli da una vita. I social sono fondamentali per valorizzare qualsiasi lavoro artistico. In particolare oggi, sono indispensabili per la pubblicizzazione di un progetto musicale.

Hai una pagina web o sui social dove poterti seguire ?

Si, su Facebook, Instagram e Youtube, ci sono pagine dedicate al mio progetto musicale. Basta cercare semplicemente “Massi Farina”. Inoltre sto facendo realizzare il mio sito personale che tra non molto sarà pronto.

Da quello che ci hai raccontato la fotografia e i video hanno un ruolo fondamentale nella tua vita artistica.

Sì, sono convinto che una cover artistica catturi l’attenzione, incuriosisce. E soprattutto, se non sei un artista famoso, è una cosa fondamentale. Se è fatta in una certa maniera e le idee sono buone, può aggiungere tanto ad un progetto musicale. Alla stessa maniera, un video può contribuire molto a diffondere il messaggio che si vuole trasmettere. Ripeto, foto e video sono fondamentali, e proprio per questo che bisogna rivolgersi a professionisti di provata capacità che sappiano veicolare visivamente i messaggi propri dei brani.

Te la senti di dare un consiglio a chi vuole intraprendere questo percorso artistico ?

Io credo che sia importante non arrendersi ed avere la testa dura.

Cosa bolle in pentola ?

La strada è lunga. Ho già pronti altri brani, abbiamo parecchie cover artistiche e video da realizzare. Vediamo quello che succede … 🙂

Ho ascoltato con attenzione le parole del brano e devo confessarti che mi è sembrato di riconoscere nella figura del “tuo” Barone associazioni alla situazione sociale e politica che stiamo attraversando, questa impressione è data dalla mia suggestione o ti sei ispirato realmente agli avvenimenti di questo particolare periodo storico?

Come si dice a Roma “m’hai fatto tana”!!! Comunque mi piace lasciare all’ascoltatore la libertà di interpretare le mie canzoni anche se alcune frasi non dovrebbero lasciar dubbi, tipo: se je manca la corente lui te dice che nun serve.

Massi, complimenti e … ti auguro tante note da regalare al vento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.