Festival Hippie al Centro storico di Tarquinia: arte acrobatica e circense, musica, artigianato artistico

La cultura Hippy è associata all’idea dell’assenza di pregiudizi, ai figli dei fiori, a treccine, margherite, musica, allegria e soprattutto a lei, Lady Libertà, che dobbiamo goderci in questo momento con tutte le dovute precauzioni. 

Un evento emozionante, nel pieno rispetto di tutte le normative di sicurezza dettate dall’  emergenza sanitaria: mascherine, distanziamento, prevenzione.

Festival Hippie, una piccola Woodstock al Centro Storico di Tarquinia in totale sicurezza. Sabato e domenica 12 e 13 giugno 2021 dalle 11.30 alle 23.45  Centro Storico di Tarquinia : Piazza Cavour, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Giacomo Matteotti

Il 12 e 13 giugno 2021, lo splendido centro storico di Tarquinia, città d’ arte, gioiello etrusco del viterbese, vedrà svolgersi per la prima volta il Festival Hippie, fortemente voluto dall’Associazione Culturale Viva Tarquinia e con il Patrocinio della Città di Tarquinia, e grazie al sostegno dell’ Amministrazione Comunale.

Il festival dal sapore internazionale, ma con un cuore tutto italiano, fermo da oltre un anno e mezzo a causa della pandemia Covid, tornerà a contagiare tutti con la sua atmosfera genuina e frizzante.

Il Festival Hippie è un mix di emozioni, sensazioni, colori e culture. 

Arte acrobatica e circense, musica, artigianato artistico, arte visiva, vintage, laboratori, seminari, sapranno coinvolgere e incantare ogni spettatore.

Il Festival celebra gli artigiani, creativi e artisti di strada che non hanno mai smesso di credere nei propri progetti e capacità, figli dei fiori e dell’arte che non hanno perso l’ estro durante l’ emergenza sanitaria.

Una grande unica vetrina dove storie ed esperienze diverse si incontrano sotto il cielo di Tarquinia.

Piazza Cavour, Corso Vittorio Emanuele e Piazza Matteotti, ad unirle numerosi artigiani e makers da tutta Italia, pronti a soddisfare ogni gusto ed esigenza.

Tra i vari stand sono previste numerose collezioni Boho-chic, dando la possibilità al pubblico di sfoggiare il loro animo bohémien: vestiti lunghi e dalle forme sinuose, abiti gipsy in seta, coroncine di fiori per la testa accessori vistosi in stile gipsy con pietre come il turchese, e bracciali rigidi tintinnanti.
Tra i classici outfit troviamo: i crop top, gli shorts jeans, le canotte accompagnate da giacche con le frange, vestitini in pizzo bianco, borse con le frange e in rafia, roselline per capelli, bijoux estrosi, ricami. Ma anche oggetti per arredare la propria casa, lampade, orologi in legno da parete, vasi in ceramica, tavoli e sedie dipinti a mano, e articoli in ceramica di design per fumatori.

ARTIGIANATO

Fiore all’ occhiello tra gli artisti è l’ Atelier Rouge con le sue gigantesche lampade decorative e sculture a fiori, realizzate con materiale plastico, modellando a mano con il caldo petalo per petalo.

Tra gli espositori Filo.sofia “tessuti e colori che sviluppano serotonina”, un viaggio tra la cultura indiana e afro che si incontrano per cucirsi insieme, nascono cosi turbanti e gonne sartoriali per esaltare la bellezza di ogni donna.

Ma anche ruote, catene, ingranaggi di bici, telefoni trovati in discariche o abbandonati che sono stati riciclati e riutilizzati, per creare incredibili punti luce e trasformati in lampadari e lampade da LIAM, trasmettendo cosi anche ai bambini la cultura ecologica del riciclo.

IMPERO a.d. MMXX un giovane Brand nato dall’incontro tra un fabbro geniale e un designer creativo, portano un elogio all’arte antica imperiale, incastonata in complementi di arredo artigianali in ferro e mosaico.

“Intwotheart”, parole e disegni su t-shirt, tele, oggetti di arredamento,

“Roberta Muzi Kimoni” giovane talentuosa stilista che fa incontrare la raffinatezza giapponese all’eleganza e stile di vita italiano.

È tutta un’altra musica invece con le DiSco BAG di Tiziana Di Trolla realizzate con il riciclo dei dischi in vinile.

Luma Glamour presenterà le bellissime Tolfe, modelli originali indossati dagli studenti degli anni ’70, prodotte artigianalmente sui Monti di Tolfa, per celebrare l’eccellenza e orgoglio italiano.

Nella bottega delle mille pietre propone invece gioielli e accessori anche da sposa, ispirati alla natura, lavorati a mano con l’antica tecnica wire, e Les Petits Love propone deliziose creazioni Mamma e Figlia.

Ventisei10 è un progetto di Deborah D’Ascenzi nato con lo scopo di catturare tramite la fotografia momenti di vita e stati d’animo.

Le Sempreagirobijoux e Vetriciclando metteranno in mostra i loro bijoux in resina, lampade e bicchieri realizzati dal riuso di bottiglie di liquori, vino e birra in un pulmino Volkswagen del 1967.

VINTAGE

Un ambiente grazioso e cosmopolita dove potrai acquistare anche articoli di seconda mano e vintage di ogni tipo: capi d’abbigliamento, gioielli, valigie, borse, spille, scarpe, tavole da surf, apri bottiglia originali anni ’70…

Wheels & Boards con pezzi unici ed introvabili di fine anni 60, tra tavole da Surf, cinture originali in pelle da motociclismo, tavole da skate trasformate in oggetti di arredo, lampade in casse in legno di Rum, apri bottiglia, e geniali vassoi dei Cafe Racer trasformati in lampade.

SPETTACOLI 

Durante le due giornate a Piazza Cavour un viaggio nelle sonorità e colori del mondo: estemporanee di pittura  dello Street Artist Davide Petro, che trasformerà il suo camper in una gigante tela che assumerà mille volti diversi, accompagnate dalle improvvisazioni sonore del polistrumentalista Alessandro Scintu, hangdrum, santoor, didjeridoo, fiati, percussioni arabe e africane uniti in una magica fusione.

La Shape Company apre la sezione delle performance live, sabato 12 giugno dalle ore 18.00 con i loro numeri mozzafiato di danza acrobatica aerea, verticalismo, popping, acrobalance, electric boogie, per un’esibizione sorprendente.

Tra gli artisti di strada più attesi Federica Fattori in arte Evaq, con “Dimmi di si” spettacolo di magia comica, Clown e acrobatica eccentrica

A chiudere ogni serata il grande show di fuoco e magia  “L’uomo di cartapesta”, di Godie

Domenica 13 giugno dalle ore 19.00 il pubblico potrà assistere al meraviglioso spettacolo musicale della “Caracca tamburi itineranti“, che in un contesto carnevalesco e popolare propone un repertorio Brasiliano ispirato alle musiche di Salvador, Recife e Rio, con i loro tamburi sferraglianti come un treno in corsa.

LABORATORI E SET FOTOGRAFICI PER BAMBINI a cura dell’associazione di promozione sociale Strade Diffuse (domenica 13 giugno)

Nel  laboratorio creativo di Strade diffuse, i bambini impareranno ad assemblare una cassettina di polistirolo in autonomia, la coloreranno e pianteranno in essa una meravigliosa piantina, il conduttore del laboratorio preparerà con la big shot in tempo reale un mini banner personalizzato da inserire nella cassettina…arte, creatività, autonomia, gli ingredienti per  una ricetta unica

I bambini potranno immergersi anche nel mondo incantato del bosco magico, in un  set scenografico a dimensione bambino si trasformeranno in gnomi e fate e il genitore potrà catturare l’attimo direttamente dal suo cellulare…

Gioia, divertimento, trasformazione!

Workshop e Seminari (sabato e domenica)

Anche gli Etruschi davano i numeri, è il workshop sulla Numerologia Sacra  Etrusca, le origini, i riti, i simboli e gli archetipi, ma anche lettura della Bussola dell’Anima, vite passate e oracolo Registri Akashici a cura di Daniela Gianni

Seminari su gli olii essenziali in cucina, in estate, negli auto massaggi, e collegati alle emozioni, a cura dell’Elisir di Giada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.