LA FOTO DELL’ANNO

Una storia in uno scatto, il potere dell’immagine attraverso gli occhi di un fotoreporter. La mostra WORLD PRESS PHOTO 2018 celebra al Palazzo delle Esposizioni di Roma i frutti migliori del fotogiornalismo mondiale con le 307 immagini finaliste, un documento storico dei nostri tempi. La giuria ha nominato 42 fotografi provenienti da 22 paesi e fra i vincitori troviamo anche 5 italiani.

La foto dell’anno, scelta nella categoria Spot News, è di Ronaldo Schemidt (Caracas, 1971), fotografo venezuelano dell’Agence France Presse. Ad essere premiato, uno scatto che ritrae un ragazzo in fuga, avvolto dalle fiamme, durante una manifestazione nel maggio/giugno del 2017, contro il presidente Nicolás Maduro, a Caracas.

“E’ una foto classica, ma che possiede un’energia fortemente dinamica. I colori, il movi- mento e la forza della composizione trasmettono un’emozione istantanea”.
Magdalena Herrera, Presidente della giuria

Dietro questa immagine si cela il mondo della crisi venezuelana. Un dramma umano che rappresenta una tragedia sociale. Il tempo di un click, un battito di ciglia che racchiude la storia degli ultimi anni del paese sud americano.

La WP Foundation organizza da oltre 60 anni questa manifestazione, nell’anteprima italiana a Roma sono esposte in otto sezioni le potenti le immagini delle ragazze rapite da Boko Haram, delle giovani del Camerun sottoposte a violenze per impedire la crescita del seno, ancora più crude quelle relative all’emergenza Rohingya in Myanmar.

Altre ancora raccontano gli istanti violenti degli attentati a Londra e negli Stati Uniti. Invece, quelle sull’ambiente immortalato nelle foto qui esposte, una nuova sezione aggiunta quest’anno, sono l’emblema della potenza della natura e dell’uomo. Scatti di denuncia, che scuotono le coscienze, ma anche foto che celebrano la bellezza umana e della vita. Raccontano storie usando una lingua internazionale attraverso colori, luci e oscurità, ma senza parole, solo tramite gli sguardi e gli animi dei fotografi.

Una mostra di fotografia giornalistica che non ha solo un valore estetico e tecnico, bensì anche un significato sociale, e come tutto ciò che emoziona, lascia il segno.

Palazzo delle Esposizioni
Dal 27 aprile al 27 maggio

World Press Foundation 

Elena Cattaneo

About Elena Cattaneo

Elena Cattaneo, cremonese di nascita e romana di adozione, vive questa città anche dopo diversi anni con la curiosità e la sorpresa di una turista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.