Peonie da Collezione

Benvenuti al Centro Botanico Moutan, dell’ingegner Carlo Confidati, nel Comune di Vitorchiano (VT), da Roma soli 50’ di guida tra colli e boschi nella campagna dell’Alto Lazio.

Moutan da “Mu Dan” in cinese peonia arborea.

Questo giardino così singolare ricopre una collinetta soleggiata, un giardino privato unico al mondo, aperto al pubblico ad Aprile e Maggio, che raccoglie nello stesso luogo tutte le specie e le varietà di peonie cinesi esistenti.
Una collezione botanica di esemplari unici o rari, messi a dimora tra piante autoctone.

La peonia è una pianta piuttosto rara in Europa, almeno fino alla seconda metà dell’Ottocento, quando furono importate e diffuse anche varietà differenti dalle poche già note.
Nonostante ormai sia piuttosto conosciuto, la peonia rimane pur sempre un fiore colmo di mistero e in continua evoluzione. Anche il più esperto conoscitore può rimanere stupito nell’osservare fiori di forme colori diversi nascere su una stessa pianta.
Centro Moutan è nato nel 1991 e raccoglie una collezione di oltre 250.000 esemplari tra cui circa 600 differenti varietà ed ibridi naturali appartenenti a specie botaniche conosciute.

La passeggiata lungo i sentieri si articola in zone diverse dove sono piantate ed esposte le differenti specie o, gruppi di peonie: il gruppo delle peonie sufrutticose, il più numeroso, è piantato a filari nella zona sud lungo un viale, e prosegue fin oltre la chiesina. Passeggiando lungo questo viale, sul nato nord c’è il campo di peonie erbacee che a maggio si trasforma in una nuvola fiorita, e a seguire poi ancora suffruticose.
Le specie meravigliose di esemplari rari di peonia che incontriamo sono le P. rockii, la P. delavayi, e P. sichuanica. In questo giardino le peonie si sono ambientate tra piante autoctone come lecci, cerri, cipressi, allori, creando bellissime aiuole e bordure.

Le fioriture del Centro Mouton sono cadenzate in tre momenti diversi: seconda metà di Aprile, prima metà di Maggio e seconda metà di Maggio per chiudere i cancelli e rivedersi l’anno successivo.

Le peonie suffruticose schiudono nel periodo primaverile e ne troviamo circa 200 varietà sempre di origine cinese. Tra queste è inclusa anche la Paeonia Ostii identificata come specie a sé stante dal botanico italiano Gianlupo Osti che la scoprì in Cina alla fine degli anni ‘80.
Le cultivar di Paeonia rockii sono tra le più rare e belle, prendono il nome dal “cacciatore di piante” Joseph Rock che per primo le fece conoscere in Occidente a inizio del ‘900.
Sulle montagne della provincia cinese del Gansu crescono spontaneamente ad oltre 2.000m di altitudine, per questa ragione resistono agli inverni più rigidi e, a estati calde e asciutte; il fiore ha un profumo intenso, è caratterizzato da una macchia nera alla base dei petali. Il Centro Botanico Moutan ne raccoglie migliaia di esemplari di dimensioni notevoli, piante di oltre 50 anni d’età che hanno trovato in questa zona collinare habitat perfetto.

Il sabato e la domenica troverete il bar bistrot aperto in una incantevole chiostrina ombreggiata, il perfetto garden restaurant.

Il centro è curato da un botanico che dirige intere squadre di giardinieri, è a disposizione di paesaggisti e garden designer, e le piante a radice nuda possono essere acquistate in loco o ordinate durante l’intero anno.

Periodo di fioritura / orari visite
lun-gio 9.30-13.00 / 14.30-18.00;
ven-sab-dom e festivi 9.30-18.00

Colour café +39 0761 300490 / ristorante@peoniecinesi.it
info@peoniecinesi.it

DOVE SIAMO
S.S. Ortana 46, località Il Pallone,
01030 Vitorchiano (Viterbo)

www.centrobotanicomoutan.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.