Rione I: Monti

rioni_monti_porta

Il centro di Roma è suddivisa in 22 ” Rioni ” ( distretti) . Questo ha la sua origine in epoca di Augusto , quando la città ei suoi dintorni sono stati divisi in 16 regioni . Tuttavia, solo nel corso del 18 ° secolo ha fatto la città di acquisire la sua attuale configurazione . Nel 1744 , ogni ‘ Rione ‘ stato assegnato un cuscinetto stemma araldico che è ancora visibile sui muri di molte strade del centro . Tra i 22 ‘ rioni ‘, 19 sono situati sulla sponda orientale del Tevere , mentre gli altri 3 sono sul lato ovest .

Monti è il primo ‘ rione ‘ e ​​insieme a Trastevere , è considerato il ‘ rione ‘ più importante e più grande della città . Monti e Trastevere abitanti si considerano come veri e propri antichi discendenti romani, in questi due ‘ rioni ‘, è stato possibile individuare i più forti e vigorosi giovani uomini e le donne più belle . Per questo motivo gli abitanti dei due ‘ rioni ‘ spesso combattuto contro l’altro a lanciare pietre contro ‘ Campo Vaccino ( Foro Romano) ‘ nel tentativo di dimostrare chi era il più forte . Tuttavia, dopo questi combattimenti sono andati tutti a bere vino nel ‘ osterie ‘. Anche i matrimoni misti tra persone di diversa ‘ rioni ‘ non era consigliabile , la scelta dovrebbe essere tra ragazzi e ragazze della stessa ‘ rione . ‘

rioni_monti_panisperna2Il nome ‘ Monti ‘ deriva dalla presenza di 6 colline nel suo territorio : Viminale , Quirinale , Celio , Cispio , Oppio e Fagutale . Le colline caratterizzano anche il cuscinetto stemma Monti che mostra tre colline ripetuto tre volte.
In ‘ Rione ‘ Monti ci sono molte importanti rovine romane come Fori imperiali ( Il Foro Traiano , il tempio di Augusto e di Nerva ) , il Ludus Magnus ( gladiatori palestra ) , le terme di Tito , Thermae di Traiano , e parte del Serviane e Aureliane pareti . Al colle Oppio c’è parte delle rovine della villa di Mecenate e anche neroniana Domus Aurea . Durante l’ epoca romana , 7 bagni termali erano situati in questa zona . Durante il periodo romano questa zona era chiamata Suburra o Suburra : era una zona paludosa abitata da ladri e prostitute .
Il Medioevo hanno lasciato dietro alcune torri in questo settore, infatti durante quel periodo ogni famiglia importante aveva la propria torre ( le famiglie più importanti avevano le torri più alte e più grandi ) . Anche se molte di queste torri sono state distrutte , circa 30 restano ancora visibili . Il più alto è la torre Conti non lontano dal Colosseo . Una volta che la sua altezza era due volte come appare oggi, ed era considerato una delle meraviglie di Roma . Anche Petrarca ( il poeta ) chiamò .

Il Medioevo hanno anche lasciato dietro belle chiese di Monti , come Santa Prassede e Santo Stefano Rotondo . Santa Maria Maggiore e San Giovanni in Laterano , cattedrale di Roma , iniziato ad essere costruita per la prima volta nel 4 ° secolo e poi modificato più volte fino al 18 ° secolo, quando assunse l’aspetto attuale . Durante il Medioevo , per circa 1000 anni , tutti i papi sono stati incoronati qui .
In questa zona si trova anche San Pietro in Vincoli chiesa , originariamente costruita nel 5 ° secolo : qui ci sono le catene conservati usati per imprigionare San Pietro . Sono esposti una volta all’anno, il 1 ° agosto. Inoltre , in questa chiesa , ci sono le tombe di papa Giulio II e Michelangelo , così come il famoso Mosè di Michelangelo , una statua perfetta che , secondo la leggenda , l’artista ha colpito dicendo: ‘ Perché non parli ”
Monti fino al 1870 era il più grande ‘ Rione ‘, poi si è diviso in due parti, una coincidente con l’ attuale ‘ rione ‘ e ​​l’altro è diventato l’attuale ‘ rione , ‘ Esquilino . Oggi Monti è il quarto ‘ rione ‘ della città .

rioni_monti_panisperna 

Via Panisperna

Si tratta di una lunga e pittoresca strada nel cuore di Monti che attraversano colline Quirinale , Vicinale ed Esquilino .
L’origine del suo nome strano non è del tutto chiaro . Esso deriva da un’antica tradizione di San Lorenzo frati di distribuire pane ( in latino ‘ panis ‘) e prosciutto (in latino ‘ Perna ‘) per le persone povere.
A partire dalla seconda metà del XIX secolo , la strada è diventato importante da un punto di vista culturale . In effetti, la prima Scuola Professionale Femminile ‘ Margherita di Savoia ‘ stato aperto qui nel 1876 . Quintino Sella ha deciso di trasformare Monti verso il centro scientifico della nazione e in quegli anni molte facoltà universitarie scientifiche sono stati aperti qui (Istituto Chimica nel 1872 , l’Istituto di Fisica e l’Istituto Botanico )
Durante la prima metà del XX secolo, l’Istituto di Fisica divenne molto famoso , infatti, dal 1926 fino al 1938 Enrico Fermi ha insegnato a un gruppo di studenti chiamato ‘ I ragazzi di via Panisperna ‘ ( ragazzi di via Panisperna ) . Ettore Majorana , Franco Rasetti Emilio Segr ‘ ed Edoardo Amaldi appartenevano a questo gruppo e insieme a Enrico Fermi hanno contribuito alla scoperta che ha cambiato completamente il nostro secolo: la bomba atomica .
Oggi l’Istituto di Fisica si trova ancora , al numero 90 , completamente nascosto tra gli alberi , è stato trasformato in un museo .

di Roberta Rossetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.