Roma, ritrovato ferito un chihuahua rapito

Cane chihuahua, di nome Lucrezia rapitoSollievo, gioia, preoccupazione e molti, moltissimi dubbi: questa probabilmente la situazione mentale di Emanuela Signorelli, padrona di Lucrezia, una chihuahua rapita a fine Febbraio in Via dei Giornalisti.

Dal momento del rapimento, avvenuto in casa e alla presenza del padre della ragazza (immobilizzato), i 4 malviventi spacciatisi per carabinieri non hanno più dato notizie della chihuahua. Non è stato chiesto alcun riscatto, né avanzate richieste particolari; questo insolito comportamento ha portato la padrona a tappezzare la città di volantini, a tempestare i social di richieste d’aiuto (diventando virale) e a sollecitare le autorità.

Fino alla tanto attesa telefonata, dai risvolti purtroppo negativi, effettuata da un veterinario: “Lucrezia è qui da qualche giorno, ma sta molto male”. La cucciola ha la schiena spezzata e nessuno, meno che meno la proprietaria, sa spiegarsi il perché, vista l’assenza di richieste economiche per la sua liberazione e visto il lasso di tempo così ridotto, che non ha permesso nemmeno l’utilizzo di Lucrezia per scopi riproduttivi volti alla vendita dei piccoli (pratica ultimamente sempre più diffusa).

Ora inizia una vita diversa, molto difficile, fatta da operazioni, interventi ma sopratutto molti lati da chiarire da parte delle autorità.

Lucrezia, però, è viva e sta “bene”; in fondo, è tutto ciò che conta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.