Roma, una città ideale per la fotografia di strada

Rome_street-photography_fotografia-di-strada_Roma-Italia_Dolce-vita_00004Henri Cartier- Bresson. William Klein. Bruno Barbey. E poi ancora, Elliot Erwitt, Richard Kalvar, Charles H. Traub. Molti maestri della fotografia internazionale hanno omaggiato la nostra città. I loro reportages fanno parte della storia della fotografia documentaristica e ancora, riguardando quelle splendide fotografie, possiamo comprendere moltissimo della vita sociale, delle virtù e anche delle miserie, della storia e delle identità dei Romani.

E’ estremamente interessante osservare soprattutto il lavoro realizzato da fotografi stranieri che hanno mostrato di saper cogliere certe sfumature tipiche del vivere nella città della Dolce Vita che solo chi è di Roma è in grado di riconoscere. Fotografare in strada presuppone una sensibilità particolare e un vivere la strada immergendosi dentro le infinite storie che solo uno spazio pubblico è in grado di mostrare, e Roma in questo senso rappresenta una città per molti versi ideale per il fotografo di strada, conservando una certa arcigna regalità dovuta ad una storia millenaria che incontri praticamente ovunque, ma al tempo stesso con un’anima popolare che ancora rimanda ai capolavori di Rossellini e Pasolini.

Roma è una città in costante mutazione eppure sempre fedele a sé stessa, non dimentica della sua storia partendo proprio dal carattere del romano, affabile e positivo, con una verve tutta sua e un umorismo particolare, a volte, in un certo senso, cattivo, come ci mostrò anche Alberto Sordi.

Per un fotografo di reportage, Roma è una città magica, in grado di rivelarsi maestosa e al tempo stesso timida. Per un fotografo di reportage come me, nato e cresciuto nella Capitale ma adesso residente in Messico, al mio ritorno nel 2013 mi sorpresi di cogliere aspetti a cui prima non facevo caso. Ad esempio il parlare a voce alta e certe, tipiche espressioni che adesso come Italiano, come un Romano un po’ straniero, mi sembrano uscire da un film di Carlo Verdone o uno con Gigi Proietti.

Ritorno a Maggio per una serie di workshops dedicati alla fotografia di strada e due saranno realizzati a Roma. Per gli amici di Rome Central abbiamo pensato ad un’offerta speciale: uno sconto del 10% per tutti coloro che mi contattano e specificano di avere letto l’articolo su questo magazine. Sarà l’opportunità per i fotografi partecipanti di vedere Roma con occhi diversi, dietro una fotocamera, impegnati a realizzare fotografie di reportage per fare un ritratto particolare della Città Eterna. Chi è interessato può contattarmi via email a: alex@alexcoghe.com

Trovate tutte le informazioni sui miei workshops Italiani qui: http://www.alexcoghe.com/street-photography-workshops-in-italia/

One comment to “Roma, una città ideale per la fotografia di strada”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.