Ascoltando la Musica di Giuliano Valori

giuliano_valoriLo stereo si sta diffondendo  musica Jazz. Un pianoforte a coda in mezzo alla stanza – giornali, libri, compact disc, e, soprattutto, il volto amico di Giuliano Valori, un musicista che sta facendo la sua strada nel campo del jazz.
Al momento Giuliano è sia un insegnante di pianoforte in una scuola di musica di Roma, a Monte Sacro, nel Centro Didattico Musicale. Egli è un artista il cui tempo è ripreso con la creazione di nuove composizioni con i suoni del jazz. Questo è il suo sogno: suonare la sua musica.

giuliano_valori-2Quando hai scoperto la tua passione per il jazz? ho iniziato a studiare musica classica quando ero bambino, ma ero anche molto appassionato di altri generi di musica. All’età di 16 mi sono innamorato con il jazz, ma ho pensato che era troppo difficile da eseguire. Avevo paura di improvvisare qualcosa e lasciare che i miei sentimenti emergessero attraverso i tasti del pianoforte. Ma quando ho incontrato Keith Jarrett in concerto, nel novembre 1990, qualcosa dentro di me ha bruciato : una sorta di “esplosione” interiore che ha aperto i miei occhi e  hanno chiarito le mie idee. Ho continuato ad ascoltare il jazz, alla scoperta dei “grandi”, come Gershwin, Duke Ellington, Jimmy Van Heusen, Rodgers & Hart, e nel frattempo, mi rivolsi alla musica rock. Avevo bisogno di provare il più che potevo se volevo dire qualcosa attraverso la musica.
 
I miei amici ccon i quali ho suonato insieme in una band, eseguendo famose canzoni rock durante i concerti della scuola e, dopo, nei pub. Ho trovato grande  divertimento nel suonare con gli amici, anche a casa.

Cosa ti piace di questo tipo di musica?
Beh, prima di tutto, il jazz comunica sentimenti e le emozioni che visualizzano il mio io interiore. Inoltre, allo stato attuale, il jazz rappresenta un sacco di cose e per questo aspetto, questo linea di confine, “il jazz lascia la mia immaginazione creativa e selvatica. In questo momento sto studiando le radici europee del jazz e mi piace che la”classica” e le sue “eterne melodie” possano suggerire che se la musica è buona, è sempre nuova, e ha sempre qualcosa di nuovo da dire.

Qualche suggerimento per l’ascolto di buon jazz a Roma? Il primo posto che vorrei dire è “La Palma Club,” c’è abbastanza spazio all’interno ed i prezzi sono buoni. Ma forse lo spazio migliore acustica è l’Auditorium Parco della Musica, dove si tengono buoni concerti jazz.

E la tua vita attuale? Bene, dopo una serie di concerti nei pub con diversi gruppi  di musica rock , a “Feste dell’Unita” e in diverse città d’Italia lo scorso anno ho cominciato a fare uno spettacolo fatto di musica e canzoni del famoso cantante italiano, Giorgio Gaber, così come il famoso cantautore Jacques Brel. Il tour ha avuto un buon successo soprattutto in Umbria, durante il ‘Todi Arte Festival,’ e lo spettacolo è stato eseguito lo scorso autunno durante la romana ‘Notte Bianca’ in l”Auditorium di Mecenate,’ nel pieno centro di Roma. Al momento insegno pianoforte. Mi sto preparando altri concerti, e, soprattutto, sto facendo la mia musica. E voglio credere nel mio sogno, a una giorno vedere la mia musica che è piaciuto.

Ora Giuliano è seduto davanti al suo pianoforte a coda e la riproduzione di una canzone che mi travolge e mi lascia sentire felice. La ringrazio molto, Giuliano.

By Alessia Angeli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.