Buon Compleanno Garbatella, l’appuntamento simbolo dello storico quartiere romano

Da 18 al 26 febbraio 2017 lo storico quartiere di Garbatella si anima con uno degli appuntamenti più attesi dell’anno: Buon Compleanno Garbatella giunto alla XVIII edizione e promosso dall’associazione i.t.a.c.a, viene proposto in occasione del 97° compleanno della Garbatella, fondata nel 1920 proprio il 18 febbraio, grazie al sogno architettonico ispirato alle “Città Giardino”, oggi osservato e studiato in tutto il mondo.

Una programmazione di eventi che raggruppa performance artistiche, incontri seminariali e visite guidate lungo le strade del quartiere storico a sud di Roma, per scoprire angoli architettonici, peculiarità del tessuto urbano e creare sinergie tra gli abitanti e le attività del territorio attraverso arte, cultura e proposte di interesse collettivo.

Si tratta di un’occasione creata per celebrare la Cultura delle Tradizioni Popolari della Capitale – spiega Simonetta Greco Presidente dell’associazione i.t.a.c.a. – sviluppando un cammino ambizioso, teso a diffondere non solo la cura e la tutela del quartiere storico ma a collegare buone pratiche e tendere, direttamente e proporzionalmente alla cultura del quotidiano, in tutti gli aspetti della sfera individuale e collettiva”.

La storia

Buon Compleanno Garbatella è un’iniziativa creata nel 1999 su un’ispirazione spontanea del suo fondatore Paolo Moccia, raccogliendo il consenso di associazioni e cittadini del quartiere.

La struttura delle “Città Giardino” dalle quali la Garbatella ha origini nasce da un’idea filosofica architettonica inglese che intendeva promuovere forme abitative alternative agli agglomerati centrali, ispirate all’abitare comunitario ed integrato.

Nell’eccezione romana, la motivazione fu meno nobile, perché pensata anche in funzione del porto fluviale che non fu mai realizzato e destinato a ospitarne gli operai della zona industriale, per questo motivo vi sono tante vie intitolate a figure illustri legate al mare.

La realizzazione del quartiere, sotto la visione del Sindaco Ernesto Nathan, fu commissionata a giovani architetti, che lo disegnarono come un vero e proprio progetto sperimentale di architettura sociale-urbana per l’edilizia popolare, destinato agli operai di una Roma che si affrettava a realizzare le strutture industriali all’altezza di una capitale, e nello specifico agli operai di un porto fluviale che rimase poco più che un’idea.

Giovani architetti come Marcello Piacentini, Del Debbio, Limongelli, Sabbatini, si rivolsero ai modelli architettonici inglesi, riprendendo fedelmente l’ispirazione del sogno di Owen delle “Città Giardino”, dove l’Urbanistica con i suoi ampi spazi verdi e di socialità comune è interpretata come Contenitore di Contenuti sociali, giungendo a noi oggi, dimostrando nel Tempo quanto sia vero l’assunto per il quale la Storia è in grado di rappresentare se stessa, in modo indelebile ed obiettivo, basta saperla individuare.

L’11 febbraio 1929 fu stabilito l’ultimo piano regolatore e con la firma dei Patti Lateranensi fu decisa la distruzione di Spina di Borgo, vecchio quartiere fra San Pietro e il Tevere, e l’apertura di via della Conciliazione. Gli sfollati delle case dove visse anche Raffaello finirono trasferiti senza tanti complimenti a Garbatella.

Se fra gli anni ’70 e ’80 il quartiere era considerato tra le zone più difficili d’illegalità, oggi può vantare il proprio riscatto, grazie all’impegno di chi vi ha dedicato impegno culturale e la propria attività di strada contro la droga. Nonostante le traversie le sue atmosfere hanno affascinato personalità artistiche e culturali che hanno legano il proprio nome alla Garbatella: da Maurizio Arena a Victor Cavallo, Enzo Staiola, Montesano, Alberto Sordi, fino al più tradizionale interprete della canzone romana Alvaro Amici. Il quartiere, inoltre, ha ispirato i lavori di Pasolini, Daniel Pennac, Nanni Moretti.

Nel 2004 l’associazione i.t.a.c.a ha continuato a organizzare e sviluppare in modo sempre più ricco e variegato il concept “Buon Compleanno Garbatella” con spettacoli ricorrenti.

Il palinsesto degli eventi che animano quest’appuntamento annuale si propone come occasione di valorizzazione dei Segni, dei Simboli, dei Significanti del Territorio, dove il patrimonio storico ancora vive il quotidiano grazie alla trasmissione orale del ricordo di ‘protagonisti di tutti i giorni’, della musica e della poesia che hanno reso famosi i grandi personaggi del Cinema, della Cultura, dello Sport e che hanno i propri natali fra queste vie – sottolinea Simonetta Greco – e ciò vuole mostrare che il “Buon Compleanno Garbatella” non è un’esperienza associativa solamente locale e periferica, ma il risultato di una strategia di tutela culturale ricca delle fatiche ultra decennali che hanno investito in questo valore. Il calendario ricorrente promuove varie discipline e scuole artistiche, sociali, accademiche, mantenendo la filosofia fondante: la necessità del binomio imprescindibile fra Memoria e Ricerca, accompagnato da un tema di riflessione al quale vengono dedicati gli spettacoli. Per questo ogni programmazione culturale contiene un messaggio valoriale di riflessione”.

L’edizione 2017 è dedicata alla Famiglia Sociale, per interpretare in una lettura prospettica tra bisogni e identità collettive una risposta alle emergenze vissute all’interno dei contesti urbani. Sono previsti eventi ed incontri di studio ed approfondimenti, proseguendo il messaggio lanciato nella scorsa edizione, su come siano reciprocamente influenti fra loro, gli assetti urbanistici e i mutamenti sociali e su come questa reciprocità possa indicare gli interventi urgenti necessari di compiere.

“Buon Compleanno Garbatella” è patrocinato da Regione Lazio e Municipio VIII di Roma Capitale. Collaborano al progetto: La Compagnia dei Masnadieri, Ass. i.t.a.c.a. , Scuola della Pace Sant’Egidio, Associazione di Protezione Civile Brigata Garbatella, Pigrecoglass vetrate artistiche, Onlus Mo.i.ca, Il Giornale di Roma. Aderiscono inoltre: l’ASD Astro Garbatella, Tavolo dell’Arch. Storico&Documentazionezione, Centro Studi sul Moderno, Ensable Enarmonia, Filarmonica Popolare della Scuola di Musica di Testaccio, ASD SOUTH CLAN, Bande Rosse – scuderia Ducati, Dì Gay project, Compagnia Teatrale del “Buon Compleanno Garbatella” e il Comitato di quartiere per la Cura e la Tutela del quartiere storico La Garbatella e i cittadini di Garbatella.

Le attività produttive commerciali su strada: riconoscibili per il fiocco rosa esposto sulla vetrina insieme alla locandina sono: ASD MERCATO GARBATELLA, L’Acino Brillo, Animal Zone, Ar Bar, Baby bar, Garba Bistrotteria, La Cialda Garbata, Ristorante I Tre Fratelli, Erboristeria Il Lauro, La Fornarina, Mi Garba la Pizza, Paradisi Caffè, Macelleria e pranzi da asporto F.lli Squarcia.

Ogni anno ininterrottamente da 18, facciamo un passo qualitativo in più, quest’anno la new entry nella famiglia organizzativa, è il media partner Rome Central Magazine, realtà professionale del web e della comunicazione, già impegnata nella promozione culturale romana e non solo, essendo di Garbatella ha offerto volontariamente il proprio amore per il quartiere. Anche questa è una prova di come lo spessore territoriale contiene in sé peculiarità eccellenti, ed è la prova di come l’inclusione sia volano di sviluppo collaborativo, tanto più nella cultura.

Scopri le edizioni passate sul canale You Tube e i diversi appuntamenti seguendo la pagina Facebook

Rome Central Magazine è media partner dell’iniziativa

Buon Compleanno Garbatella
18-26 febbraio 2017
Quartiere della Garbatella

Associazione i.t.a.c.a
Piazza Caterina Sforza, 1 00145 Roma
email: itaca.associazione@gmail.com

Arianna Pasquale

About Arianna Pasquale

Giornalista, editor, copy writer si occupa di comunicazione dopo la laurea in Filosofia del Linguaggio e della Mente, a Napoli. Arrivata a Roma è stata per diversi anni caporedattore del mensile “Next Exit, creatività e lavoro” specializzandosi in economia della cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.