Filetto di baccalà fritto

Filetto di baccalà fritto

Ingredienti x3 p

600 gr filetto di baccalà ammollato
300 gr farina 00
200 ml acqua minerale gassata
500 ml Olio x friggere

Preparazione

  1. Togliete la pelle al baccalà
  2. Togliete le rare spine con una pinzetta
  3. Tagliate il filetto in porzioni uguali di circa 10 cm
  4. Preparate la pastella mescolando l’acqua alla farina
  5. Avvolgete i filetti nella pastella
  6. Friggere i filetti in olio bollente, pochi per volta x dieci minuti
  7. Asciugare l’unto in eccesso con della carta assorbente
  8. Servire caldi
  9. NON AGGIUNGETE SALE IN NESSUNA FASE DELLA LAVORAZIONE NE A COTTURA ULTIMATA

Filetto di baccalà fritto
Write a review
Print
1107 calories
234 g
0 g
2 g
32 g
0 g
300 g
9 g
0 g
0 g
1 g
Nutrition Facts
Serving Size
300g
Amount Per Serving
Calories 1107
Calories from Fat 13
% Daily Value *
Total Fat 2g
2%
Saturated Fat 0g
1%
Trans Fat 0g
Polyunsaturated Fat 1g
Monounsaturated Fat 0g
Cholesterol 0mg
0%
Sodium 9mg
0%
Total Carbohydrates 234g
78%
Dietary Fiber 6g
23%
Sugars 0g
Protein 32g
Vitamin A
0%
Vitamin C
0%
Calcium
4%
Iron
25%
* Percent Daily Values are based on a 2,000 calorie diet. Your Daily Values may be higher or lower depending on your calorie needs.
Ingredients
  1. 600 gr filetto di baccalà ammollato
  2. 300 gr farina 00
  3. 200 ml acqua minerale gassata
  4. 500 ml Olio x friggere
Instructions
  1. Togliete la pelle al baccalà
  2. Togliete le spine con una pinzetta
  3. Tagliate il filetto in porzioni uguali di circa 10 cm
  4. Preparate la pastella mescolando l’acqua alla farina
  5. Avvolgete i filetti nella pastella
  6. Friggere i filetti in olio bollente, pochi per volta x dieci minuti
  7. Asciugare l’unto in eccesso con della carta assorbente
  8. Servire caldi
  9. NON AGGIUNGETE SALE IN NESSUNA FASE DELLA LAVORAZIONE NE A COTTURA ULTIMATA
Adapted from Fordinneris
beta
calories
1107
fat
2g
protein
32g
carbs
234g
more
Adapted from Fordinneris
Rome Central Magazine, city on the web https://www.romecentral.com/

Curiosità

La cucina romana, è incentrata su ingredienti, semplici e molto spesso poveri è una cucina che racchiude antichi sapori di culture diverse.

Questa tradizione di semplicità trova origine in tre grandi filoni gastronomici.

Il primo filone, quello chiamato “quinto quarto” (tipico del quartiere di Testaccio) risentiva dell’influenza del vicino mattatoio ed era caratterizzato da tutte le parti di scarto del manzo.

Il secondo filone quello romano-guidaico (tipico del Ghetto) si origina nell’antichissima comunità ebraica. I mercanti e gli artigiani ebrei influenzarono con le tradizioni orientali la cucina romana arricchendola di profumi e ingredienti nuovi. Ai sapori poveri delle frattaglie, si aggiunsero quelli raffinati dei fritti, come i fiori di zucchina farciti con mozzarella e alici, i filetti di baccalà e una serie di ricette tipiche (i carciofi alla Giudia, le zucchine marinate).

Il terzo, quello dei quartieri “periferici” era legato alla terra e alle tradizioni delle coltivazioni dei Castelli circostanti dove, oltre all’ agnello chiamato abbacchio, venivano introdotte tutte le verdure tipiche di queste campagne broccoli, piselli, lattuga, cicoria e fave.

Link consigliati

Ristorante Benito Ghetto
www.benitoalghetto.com

http://www.ristorantevecchiaroma.com/

Ristorante Piperno
www.ristorantepiperno.it

Ristorante Primo al Pigneto
www.primoalpigneto.it

Filettaro a Santa Barbara
Largo dei Librari, 88. Tel. 06-6864018 Chiuso la domenica

Video da youtube Filettaro

 

Margherita Fiaccavento

About Margherita Fiaccavento

Margherita Fiaccavento nasce a Roma nel 1968. Di famiglia profondamente borghese, dopo aver studiato per la carriera diplomatica a Roma e Parigi ne rifiuta i condizionamenti sviluppando un carattere ribelle ed anticonformista. Dopo 15 anni di esperienze professionali manageriali passa alla televisione come autore testi ed esperta di web content. Nel 2012 lascia Roma e l’eldorado mediatico per la campagna emiliana. "Amazon on me" e’ la sua prima opera di narrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*