Il dolce di Natale preferito da Gabriele D’Annunzio: Il Parrozzo

In Abruzzo esiste un dolce di Natale, divenuto famoso, grazie al poeta Gabriele D’Annunzio, era infatti, il suo dolce Natalizio preferito!
“E’ tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c’avesse messe a su gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce… e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce…”, in queste sonetto scritto da Gabriele D’Annunzio e dedicato al Parrozzo è racchiusa la magia di questo antico dolce della tradizione abruzzese.

La storia del Parrozzo ha origine in Abruzzo,intorno al 1920, creato dal pasticcere Pescarese Luigi D’Amico, che aveva una grande amicizia con il famoso poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio.
Luigi decise di creare un dolce che assomigliasse al cosiddetto pane rozzo, una sorta di pagnotta rustica preparata solitamente dai contadini con la farina di granoturco. Utilizzò le uova per donare all’impasto il colore giallo dato dal granturco; le mandorle tritate per riprodurre la consistenza della pagnotta e il cioccolato fondente che rappresentasse infine il colore scuro della crosta bruciacchiata del pane.
Per meglio comprendere la natura e la tradizione di questo dolce, dal sapore squisito ed unico in tutto il Mondo! Ci siamo fatti guidare da uno dei pasticceri Abruzzesi piu’ rinomati e che oggi continua la tradizione del Parrozzo nel suo forno “L’Antico Pastaio” di Francavilla al Mare in provincia di Pescara, lui si chiama Vincenzo Consalvi.

Intervista a Vincenzo Consalvi

1) Ciao Vincenzo, quali sono i segreti del parrozzo?
Nessun segreto perchè ormai la ricetta è pubblica, basta saper unire cuore, mente e mani x l’unione degli ingredienti.

2) Cosa lo contraddistingue da altri dolci Natalizi e lo rende unico?
Si distingue per la sua forma e la capacità degli ingredienti uniti danno un gusto particolare che nn dispiace mangiarlo in qualsiasi momento della giornata, dalla colazione,alla cena, specie se accompagnato con un buon bicchiere di liquore Aurum (altra tipicità Abruzzese)
3) Ha un procedimento lungo per la realizzazione?
I processi di produzione sostanzialmente non sono lunghi, ma esige molta pazienza e fermezza.
Pazienza per la cottura lenta e fermezza per l’asciugatura e la decorazione.

4) Come mai questo dolce così buono non si trova in altri negozi fuori dal l’Abruzzo o all’estero?
Purtroppo si trova solo nella nostra zona poiché i prodotti utilizzati nOn consentono la scadenza a lungo termine. Ci ha provato la pasticceria D’amico, ma non ha avuto grossi risultati se non tanti problemi. Poi essendo un dolce con copertura in cioccolato non è consigliato per eventuali esportazioni.

5) Consiglieresti a tutti di avere almeno un parrozzo sotto l’albero questo Natale?
Si… essendo uno dei tanti produttori di Parrozzo sto cercando di pubblicizzarlo il più possibile, insieme al panettone artigianale che realizzo nel mio forno.

Maximo De Marco

About Maximo De Marco

Maximo De Marco inizia la sua carriera sin da giovanissimo come ballerino, modello, attore, cantante, formandosi e perfezionandosi artisticamente a livello Internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.