La vignarola romana

Il nome di questa minestra trae origine dalle piante che venivano seminate nelle vigne, in realtà andrebbe chiamata la primavera romana. Si prepara solo con verdure fresche e questo è possibile solo in primavera quando ci sono gli ultimi carciofi, i primi piselli e la lattuga cresce senza soluzione di continuità.

E’ verde questa zuppa del colore dei prati a primavera, sapida e dolce come un frutto maturo e necessita di molto lavoro nella preparazione.

In realtà la si potrebbe chiamare anche la scusa di primavera, una scusa per andare al mercato che in questo periodo dell’anno offre visioni di grande colore. La lavorazione di queste verdure dove vivo ora, mi ha richiesto un grande impegno ma nei mercati rionali romani sono certa potrete trovare e comprare gli ortaggi puliti e sgranati senza nessuna difficoltà. Allorà si che sarà primavera e non vi resterà che assemblare la miglior minestra di sempre, ops di primavera romana.

La vignarola romana
Il nome di questa minestra trae origine dalle piante che venivano seminate nelle vigne, in realtà andrebbe chiamata la primavera romana. Si prepara solo con verdure fresche e questo è possibile solo in primavera quando ci sono gli ultimi carciofi, i primi piselli e la lattuga cresce senza soluzione di continuità.
Write a review
Print
81 calories
0 g
17 g
6 g
6 g
2 g
15 g
347 g
0 g
0 g
4 g
Nutrition Facts
Serving Size
15g
Servings
4
Amount Per Serving
Calories 81
Calories from Fat 57
% Daily Value *
Total Fat 6g
10%
Saturated Fat 2g
10%
Trans Fat 0g
Polyunsaturated Fat 1g
Monounsaturated Fat 3g
Cholesterol 17mg
6%
Sodium 347mg
14%
Total Carbohydrates 0g
0%
Dietary Fiber 0g
0%
Sugars 0g
Protein 6g
Vitamin A
0%
Vitamin C
0%
Calcium
0%
Iron
1%
* Percent Daily Values are based on a 2,000 calorie diet. Your Daily Values may be higher or lower depending on your calorie needs.
Ingredients
  1. 1 kg piselli
  2. 1 kg fave
  3. 10 carciofi piccoli
  4. Lattuga ½ cespo
  5. 2 cipolle fresche o cipollotti
  6. 60 gr pancetta di maiale
  7. 4- 5 cucchiai di olio Evo
  8. 500 ml acqua
  9. Sale qb
  10. Pepe nero macinato fresco
Instructions
  1. Pulire i carciofi delle foglie più dure, tagliarli a fettine sottili e metterli a bagno in acqua e limone.
  2. Lavare la lattuga e ridurla in strisce.
  3. Sgranare i piselli
  4. Sgranare le fave
  5. Affettare la cipolla
  6. Tagliare a cubetti la pancetta
  7. Mettere l’acqua a bollire in un pentolino
  8. Soffriggere in una pentola capiente la cipolla nell’olio
  9. Aggiungere al soffritto di cipolla la pancetta
  10. Aggiungere i carciofi e uno o due mestoli d’acqua
  11. Coprire la pentola e far cuocere per 5 minuti
  12. Aggiungere alla pentola i piselli sgranati e due mestoli d’acqua e far cuocere per 10 minuti
  13. Aggiungere le fave sgranate e far cuocere per 20 minuti
  14. Aggiungere la lattuga e lasciar cuocere per altri 5 minuti
  15. Assaggiare la minestra e salare
  16. Servire la minestra ed aggiungere del pepe nero macinato al momento
Notes
  1. E’ verde questa zuppa del colore dei prati a primavera, sapida e dolce come un frutto maturo e necessita di molto lavoro nella preparazione.
Adapted from For Dinners Blog
beta
calories
81
fat
6g
protein
6g
carbs
0g
more
Adapted from For Dinners Blog
Rome Central Magazine, city on the web https://www.romecentral.com/
La vignarola romana

Ingredienti x 4

1 kg piselli
1 kg fave
10 carciofi piccoli
Lattuga ½ cespo
2 cipolle fresche o cipollotti
60 gr pancetta di maiale
4- 5 cucchiai di olio Evo
500 ml acqua
Sale qb
Pepe nero macinato fresco

Preparazione

  1. Pulire i carciofi delle foglie più dure, tagliarli a fettine sottili e metterli a bagno in acqua e limone.
  2. Lavare la lattuga e ridurla in strisce.
  3. Sgranare i piselli
  4. Sgranare le fave
  5. Affettare la cipolla
  6. Tagliare a cubetti la pancetta
  7. Mettere l’acqua a bollire in un pentolino
  8. Soffriggere in una pentola capiente la cipolla nell’olio
  9. Aggiungere al soffritto di cipolla la pancetta
  10. Aggiungere i carciofi e uno o due mestoli d’acqua
  11. Coprire la pentola e far cuocere per 5 minuti
  12. Aggiungere alla pentola i piselli sgranati e due mestoli d’acqua e far cuocere per 10 minuti
  13. Aggiungere le fave sgranate e far cuocere per 20 minuti
  14. Aggiungere la lattuga e lasciar cuocere per altri 5 minuti
  15. Assaggiare la minestra e salare
  16. Servire la minestra ed aggiungere del pepe nero macinato al momento

Per l’acquisto degli ingredienti

Provate qui a Piazza Alessandria, http://www.mercatidiroma.com/mercato-nomentano/nomentano

O scegliete qui quello più vicino a voi ed alle vostre esigenze

http://mercatidiroma.com/

 

Margherita Fiaccavento

About Margherita Fiaccavento

Margherita Fiaccavento nasce a Roma nel 1968. Di famiglia profondamente borghese, dopo aver studiato per la carriera diplomatica a Roma e Parigi ne rifiuta i condizionamenti sviluppando un carattere ribelle ed anticonformista. Dopo 15 anni di esperienze professionali manageriali passa alla televisione come autore testi ed esperta di web content. Nel 2012 lascia Roma e l’eldorado mediatico per la campagna emiliana. "Amazon on me" e’ la sua prima opera di narrativa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*