Un volta un mattatoio, Passeggiata fotografica al MAAM

La scorsa settimana si è svolto un nuovo meetup del Photography Social Club di Roma (https://www.meetup.com/it-IT/Photography-Social-Club-Roma/). Questo gruppo, membro della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche), è organizzato dal medico Osvaldo Sponzilli ed è un punto di riferimento per tutti coloro che amano la fotografia nei suoi vari aspetti: Ritratto, Glamour, Paesaggio, Street Photography, Street Portrait Photography e Fotografia di Viaggio.

Il titolo di quest’ultimo meetp è  “C’ERA UNA VOLTA UN MATTATOIO”.
Nihil difficile volenti locuzione latina la cui traduzione è “niente è arduo per colui che vuole”. Il motto latino diventa un monito per il MAAM – Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz e i suoi abitanti. La scritta, riprodotta dall’artista Pasquale Altieri, si riferisce al fatto che si può perfino andare nello spazio e tornare con la L.U.N.A., idealmente incastonata da Massimo De Giovanni fra le travi del soffitto del cortile, o perfezionare il progetto della Torre di Babele, perché stavolta la mescolanza di più lingue e culture non ha generato il caos ma ha realmente avvicinato un po’ di più a un dio.
Ovviamente non si possono capire appieno il contesto e la realtà di questo luogo unico, dove l’arte salva lo spazio e lo spazio salva l’arte, senza conoscerne la storia (http://www.artribune.com/attualita/2015/04/la-storia-del-maam-larte-prende-vita-in-uno-strano-museo-a-roma-1/).

E’ aperto solo il sabato dalle 11 in poi, l’ingresso costa 2 euro. Noi abbiamo seguito una visita guidata gratuita che è durata circa 2 ore. All’interno c’è una mensa ristorante. All’una è arrivato un folto gruppo in bicicletta che aveva prenotato il ristorante. Le opere interne sono state fatte da artisti di varie parti del mondo e la guida ha approfondito il significato di ogni opera.

MAAM Museo dell’Altro e dell’Altrove di Metropoliz
Via prenestina 913 
00155 Roma
https://www.facebook.com/museoMAAM/

Di seguito le fotografie scattate da Osvaldo Sponzilli :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.