Rione IV: Campo Marzio

CAmpo_MARZIO_rione_Roma

Vagando nel cuore della città, la storia , i luoghi e le curiosità ?
di Roberta Rossetti

Il nome di questo rione deriva dal latino Campus Martis ( ” campo di Dio , Mars” ) , era una vasta area, circa 250 ettari , vicino al fiume Tevere , dedicato al dio della guerra durante il periodo romano . Su questa terra le attività militari e sportive sono praticate fino al periodo tardo imperiale , e molti edifici sono stati costruiti come Circus ( per l’atletica e corse dei carri ) , una palestra , templi, obelischi , e altri.

 Il più famoso monumento romano costruito in questa zona è il ” Mausoleo di Augusto “. Si tratta di una tomba commissionato da Augusto stesso come sua ultima dimora accanto alla sua famiglia . E ‘stata una magnifica tomba le cui dimensioni non sono mai stati visti prima, più di 44 metri di altezza e 89 metri di circonferenza , e situato nei pressi di una zona di bosco di lauri e cipressi dove è stato possibile fare una passeggiata . Sulla cima c’era una statua in bronzo dell’imperatore , ma durante il Medioevo fu sciolto per fare monete. Per secoli si è andato a cremagliera e le rovine ed è stato usato come cava di marmo e travertino. Nel corso dei secoli XIX- XX è stato utilizzato come un teatro e auditorium per concerti fino al 1936 , quando è stato considerato come le altre rovine romane e destinata ad essere conservata e visitata dal pubblico . Al giorno d’oggi , si ritiene di essere pieno di fantasmi, tra i quali Augusto stesso e Cola di Rienzo , che fu torturato e bruciato su questo sito .

MARZIO_rione_Roma_discover

Non lontano dal Campus Martius c’è il colle Pincio dove i ricchi antichi romani per costruire le loro ville e giardini . Durante il tardo Medioevo , una piccola comunità che era venuto da Illiria ( Croazia) si stabilirono qui e ha fondato una propria chiesa denominata S. Giacomo degli Illirici , ancora oggi esistente.

Rione_campo_MARZIO_discover_romeNel XVI secolo la famiglia Borghese costruito la loro dimora , ” Palazzo Borghese “, in questo rione , e ci sono voluti più di 50 anni per essere completato . Questo palazzo è vicino secondo porto fluviale della città , Ripetta ( piccola banca ) , che era attivo fin dal XIV secolo. Ma è stato utilizzato soprattutto nel XVIII secolo, quando una lunga scalinata , composta da grandi blocchi di travertino che erano caduti giù dal Colosseo dopo un terremoto , è stato costruito per raggiungere il fiume .
Questo porto fu demolita all’inizio del XX secolo per consentire per la costruzione delle pareti lungo il fiume e di un ponte chiamato ” Ponte Cavour ” .
I luoghi più importanti del Rione Campo Marzio sono Piazza di Spagna e Piazza del Popolo .

MARZIO05Piazza di Spagna è famosa nel mondo per i suoi passi di arrampicata di Trinità dei Monti , questi passaggi sono stati costruiti tra il 1723 e il 1726 . Proprio di fronte alla scalinata c’è la ” Barcaccia “, la fontana realizzata da Pietro Bernini a rappresentare una barca quasi sommersa che è stato dedicato alla memoria di una grande inondazione che era accaduto nel 1598 , quando una barca è stata davvero trovato in questo luogo .

Rione_campo_MARZIO_discover_rome_Roma

A seguito di via del Babbuino , appare Piazza del Popolo , è un luogo straordinario dove tre strade molto importanti , chiamati “il Tridente” , ( via del Corso , via del Babuino e via Ripetta ) convergono . Costruire questa zona ha richiesto più di tre secoli , l’ ultima costruzione è stata fatta nel 1824 dal Valadier , che ha dato alla piazza il suo carattere neo -classico . Queste ultime opere non costano un centesimo al Papa da quando ha utilizzato il lavoro dei prigionieri vita termine.
La piazza è caratterizzata dalla presenza di molti oggetti meravigliosi : due chiese gemelle del XVII secolo costruito nel luogo in cui inizia via del Corso , e dall’altro lato della piazza ci sono due emicicli , ognuna decorata con una fontana e le statue
Nel Cente c’è un obelisco egiziano messo lì nel 1589 da Sisto V , e decorato nel 1823 dal Valadier con 4 vasche circolari e quattro leoni . Il lato settentrionale della piazza è chiuso da ” Porta del Popolo “, che è stato costruito nella prima metà del XVI secolo e completata dal Bernini con la facciata interna nel 1655 .
L’aspetto attuale del Rione risale ai secoli XVII -XVIII , quando la parte meridionale di questo antico rione era divisa tra i vari rioni , molti palazzi costruiti in quel periodo ancora in piedi oggi .

Oggi , Campo Marzio copre la parte della città che la gente di solito identificano come il cuore vero . Durante il giorno è molto affollata perché è piena di negozi e gente in giro. Quindi , probabilmente il momento migliore per visitare questa zona e sfruttare appieno la sua affascinante e unica l’atmosfera è di notte .

Curiosità
Alcune curiosità passeggiare Rione Campo Marzio

Via dell’Oca è stato precedentemente chiamato via delle Lavandaie ( ” Via lavandaie ” ) A causa dei numerosi lavatoi pubblici in quanto è ancora testimoniato da una tavoletta messo nel cortile di Santa Maria in Campo Marzio . La tavoletta di marmo esorta le donne a lavare le loro coscienze come fanno loro lavanderia .

C’era una volta in via di Ripetta , nell’emiciclo , dove attualmente c’è ? S l’Istituto di Belle Arti , l’ufficiale Finance è apparso nella finestra di annunciare il disegno della lotteria .

I più bei passi di questo rione aren t quelli in piazza di Spagna , ma a Palazzo Ruspoli . Questi 100 passi sono stati fatti da un unico blocco di marmo da Martino Longhi il Giovane .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.