Santa Cecilia tre Orchestre per concerti senza confini.

Accademia-Santa-Cecilia_Roma_giro-del-mondo-3-orchestre

A Roma il mese di settembre 2015 è dedicato alla musica classica, una sorta di anticipazione della grande stagione sinfonica che ci offrirà questo autunno/inverno l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

A indurci alla migliore predisposizione d’animo, Santa Cecilia ci offre tre Orchestre internazionali, la musica classica è come sempre un unico linguaggio senza confini.

Il ciclo di 3 concerti viene inaugurato dall’orchestra Filarmonica della Scala, diretta da Daniel Harding in una serata in omaggio al genocidio armeno del 1915.

Il secondo concerto ci accompagna con un’atmosfera esotica , si esibirà la messicana Orquesta Juvenil Universitaria Eduardo Mata de Mexico diretta da Gustavo Rivero Weber in un programma dai mille colori.

Il terzo concerto è di espressione russa, per il gran finale si esibirà la Qatar Philarmonic Orchestra diretta da Dmitrj Kitajenko.

Il costo dei biglietti va da 10 a 30 euro
Orquesta Juvenil Universitaria Eduardo Mata de Mexico: posto unico 10 euro.
Formula carnet 3 concerti a partire da 24 euro.

Il-giro-del-mondo-tre-orchestre_santa-ceciliaSabato 05 settembre 2015 – ore 21

Daniel Harding

Daniel Harding

Filarmonica della Scala
Daniel Harding
direttore
Alessandro Taverna pianoforte

Khachaturian Waltz
Beethoven
Concerto per pianoforte n°3
Dvořák Sinfonia n°8


With you, Armenia

1915 – 2015 Centenario del Genocidio Armeno

Un concerto in memoria delle vittime del genocidio armeno, a cento anni dai fatti. With you, Armenia, per ricordare voci dell’anima mai placate, come quelle dei milioni di innocenti periti neiconflitti e nelle stragi in tutto il mondo. Portavoce di questo gesto di sensibilizzazione la Filarmonica della Scala diretta per l’occasione da Daniel Harding, uno dei più interessanti giovani direttori del panorama internazionale. La carriera di Harding, iniziata a soli 17 anni come assistente di Simon Rattle e poi di Claudio Abbado che lo chiamava “il mio piccolo genio”, è stata, in poco più di vent’anni, un vero crescendo concretizzatosi nella direzione delle Orchestre più importanti: dai Berliner alla London Symphony, dal Covent Garden alla Scala, di cui è un habituée. Nell’appuntamento romano, in programma il Concerto per pianoforte n. 3 di Beethoven eseguito da Alessandro Taverna, pianista veneto molto gradito dalla critica, che ne apprezza le notevoli doti virtuosistiche. Segue l’Ottava Sinfonia di Dvoraák, opera della maturità dell’autore, quella che finalmente gli aprì i confini della Boemia facendolo conoscere in particolare a Londra, dove l’Ottava fu rappresentata nel 1889. In apertura un omaggio al compositore armeno più noto del Novecento, Aram Khachaturian, con Waltz.

Biglietti

acquista
Poltronissime: Euro 30   
Platea: Euro 20
Galleria I: Euro 15
Galleria II: Euro 10

 

lunedì 14 settembre – ore 21

Eduardo Mata , Gustavo Rivero Weber

Gustavo Rivero Weber

Orquesta Juvenil Universitaria Eduardo Mata de Mexico
Gustavo Rivero Weber
direttore
Massimo Quarta violino
José Luis Ordóñez tenore
Lluvia Ruelas soprano

Falla Danza rituale del fuoco
Paganini Concerto per violino n. 2 “La Campanella”
AA.VV Melodie popolari messicane

l linguaggio universale della musica supera ogni confine geografico e culturale, e in un incontro di popoli li unisce in un abbraccio ideale, di cui mai come in questo periodo storico si sente la necessità. L’ Orquesta Juvenil Universitaria Eduardo Mata UNAM – la più antica del Messico, di fatto l’Orchestra sinfonica Nazionale – diretta da Gustavo Rivero Weber, promuove istintivamente questo messaggio, proponendo nei suoi tour programmi altamente emozionali e interculturali. Dalla Spagna, all’Italia, fino ai colori delle melodie messicane, alla ricerca di suggestioni senza confini.
Evocata dal genio di Manuel De Falla – uno degli autori che è riuscito a impadronirsi dell’idioma musicale del proprio Paese per raccontarlo al di là di ogni stereotipo popolareggiante – la Spagna torna nelle note de La danza rituale del fuoco tratta dal balletto “L’amore stregone”. A seguire un omaggio al virtuosismo italiano, incarnato sopra tutti dalla musica e dalla figura di Niccolò Paganini del quale verrà eseguito il Concerto per violino n. 2 “La campanella”, composto nel 1826. Solista Massimo Quarta.

Biglietti

acquista
Posto unico: 10 Euro

 

Martedì 15 settembre 2015 – ore 21

Dmitrij Kitajenko

Dmitrij Kitajenko

Qatar Philarmonic Orchestra

Dmitrij Kitajenko direttore
Boris Berezovsky pianoforte

Prokofiev Sinfonia n. 1 “Classica”
Čajkovskij Concerto per pianoforte n. 1
Čajkovskij Sinfonia n. 4

Da diversi anni in Qatar è vivo un progetto culturale molto articolato, che prevede tra le varie attività artistiche uno spazio dedicato alla musica classica. Un’Accademia dove studiare e un’Orchestra dove mettere in pratica gli insegnamenti ricevuti, in una struttura polifunzionale molto simile al nostro Parco della Musica dove grandi e piccoli appassionati si incontrano comunicando attraverso una lingua che non conosce frontiere.
I musicisti della Qatar Philarmonic Orchestra, fondata nel 2007, sono impegnati in un progetto legato alla diffusione della musica classica araba e del repertorio romantico Occidentale con l’obiettivo che questa musica immortale si diffonda in Qatar, accanto a quella tradizionale. Sul podio si alternano direttori di fama, convocati con la finalità di formare il gusto di un pubblico culturalmente lontano dalla tradizione occidentale, ma interessato ad acquisirne maggiori elementi. Assolutamente in linea con tutto ciò il programma, interamente dedicato a due grandi esponenti della tradizione russa: Ciaikovskij e Prokofiev. Di quest’ultimo verrà eseguita la Sinfonia n. 1 “Classica”, con la quale l’autore voleva rendere omaggio ad Haydn, padre del genere sinfonico. Il Concerto n. 1 e la Sinfonia n. 4 di Ciaikovskij ci conducono in pieno clima romantico: sul podio Dmitrij Kitajenko, solista al pianoforte Boris Berezovskij.

Biglietti

acquista

Platea: Euro 30
Galleria 1: Euro 20
Galleria 4 – 5: Euro 15
Galleria 3 – 6: Euro 10

[codepeople-post-map]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.