THE INNOVATION WEEK e MAKER FAIRE ROME 2014

Rome_innovatio-week_maker-faireTHE INNOVATION WEEK e MAKER FAIRE ROME: IN MOSTRA IL FUTURO POSSIBILE FRA INVENZIONI E DIBATTITI CON I PROTAGONISTI DELLA RIVOLUZIONE DIGITALE

 
27 settembre – 5 ottobre 2014
Auditorium Parco della Musica
Viale Pietro De Coubertin, 30, 00196 Roma
 
Una settimana intera dedicata all’innovazione nell’ambito della quale si svolgerà la 2° edizione europea di Maker Faire Rome, la fiera degli inventori, dei creativi, e degli artigiani innovativi.
 
Tutte le strade del futuro portano a Roma,  dal 27 settembre al 5 ottobre la città diventa capitale mondiale dell’innovazione. Robot e droni, stampanti 3D e bitcoin, guru e startupper:
The lnnovation Week (dal 27 settembre al 5 ottobre 2014)
, promossa dalla Camera di Commercio e che avrà il suo culmine nella seconda
Maker Faire Rome (dal 3 al 5 ottobre 204)
, sarà la celebrazione del futuro possibile. Quello a portata di mano anche se a volte sembra fantascienza.
Per raccontare tutto questo al Parco della Musica verrà realizzato un villaggio mai visto finora in Italia: più di 70 mila metri quadrati che ospiteranno circa 600 invenzioni da tutto il mondo mentre nelle sale si alterneranno conferenze e seminari con centinaia di speaker. E come se non bastasse, anteprima al MaXXI, nel weekend che precede l’Innovation Week, con un hackaton , ovvero una maratona di trecento sviluppatori chiamati a cimentarsi sul futuro della casa.
In una settimana che metterà in scena il meglio dell’Europa, un ruolo centrale lo avrà l’Italia e in particolare i suoi giovani. A 50 anni dall’invenzione del primo personal computer della storia, la Programma 101 di Olivetti, la Fondazione Make in Italy presenterà una mostra-installazione per celebrare mezzo secolo di invenzioni italiane e in collaborazione con il MIUR verrà chiesto ai giovani delle scuole di inventare una nuova p101. Gli studenti saranno protagonisti assoluti anche nel secondo giorno di Maker Faire, il 3 ottobre, quando sul palco e in platea, tutti, speaker e pubblico, saranno rigorosamente under 20. Alcuni fra i più brillanti adolescenti di cinque continenti racconteranno ai loro coetanei in che modo stanno cambiando il mondo con una app o una invenzione.
Sarà quindi una festa popolare, a misura di famiglie con bambini, ma con un forte messaggio politico.

L’innovazione raccontata dall’Innovation Week e Maker Faire è un’innovazione che nasce dalla voglia di sperimentare e di condividere. E’ un’innovazione che riconosce il valore della ricerca scientifica senza dimenticare che, senza la voglia di sporcarsi le mani, è difficile vedere risultati concreti. La Maker Faire vuole dare visibilità all’energia di tanti giovani che intraprendono un proprio percorso creativo e che vogliono condividere l’esito dei loro sforzi insieme ad altri. Alcuni di questi straordina ri innovatori diventeranno imprenditori, magari sviluppando idee e prototipi che hanno messo a punto per la manifestazione romana, altri troveranno lavoro in imprese dove potranno portare la propria energia e la propria competenza. Innovation Week/ Maker Faire vuole essere una festa e una celebrazione dell’impegno di chi “ci prova”, perché un paese che vuole uscire dalla crisi deve pensare che l’innovazione è prima di tutto un grande sforzo collettivo di sperimentazione e di costruzione del futuro.

Dal 27 settembre al 5 ottobre dunque esperti e protagonisti nel campo dell’innovazione e makers provenienti da tutto il mondo si danno appuntamento a Roma per dar vita ad una nuova ondata di energia creativa.
 
Gli speaker di fama internazionale, tra Innovation Week e Maker Faire, saranno oltre 100 e si alterneranno nelle varie conferenze previste in programma. Personalità come lo scrittore e attivista Cory Doctorow , l’astronauta Samantha Cristoforetti , l’artista cyborg
Neil Harbisson, Adrian Bowyer, che ha cambiato definitivamente il mondo della stampa 3D rendendolo accessibile a tutti, Glenn Green, il chirurgo toracico che ha impiantato una trachea stampata in 3D ad un paziente di sole sei settimane di vita, Luciano Floridi, docente di filosofia ed etica dell’informazione e direttore della ricerca presso la Oxford University, Britta Thomsen, membro del Parlamento Europeo, Commissione Industria, Ricerca e Energia, Jonathan Ortmans, senior fellow Kauffman Foundation, Dmytro Gnap

, giornalista investigativo, coordinatore di Yanukovych Leak.

Alla Maker Faire, che chiude l’Innovation Week, saranno esposte oltre 600 invenzioni e presentati 74 talk e 42 workshop da 33 nazioni: Italia, Francia, Portogallo, Regno Unito, Germania, India, Belgio, Giappone, Cina, Svizzera, Svezia, Paesi Bassi, Canada, Taiwan, Colombia, Stati Uniti, Irlanda, Spagna, Serbia, Brasile, Bielorussia, Danimarca, Croazia, Polonia, Egitto, Messico, Singapore, Turchia, Marocco, Guatemala, Repubblica Ceca, Australia e Grecia.

Tra le invenzioni più strabilianti che saranno in mostra:
Fonie, il phon per farsi dei selfie perfetti, realizzando foto in sequenza mentre ti asciughi i capelli; CubeMate , il cubo degli stati d’animo per dire ai tuoi amici come ti senti senza troppe parole; SolarMachine , la macchina per cucinare sfruttando i raggi del sole;
M.E.S.S.I., il CT che ogni squadra di calcio vorrebbe perché monitora le prestazioni del team e ne analizza le tecniche di gioco; Social Cave , la grotta interattiva che favorisce le relazioni e permette di socializzare; SoundLight , la lampada che sa sempre come creare la giusta atmosfera; Printer Drones , la cuffia per guidare con il pensiero, Poly.Cloth, una app che ti aiuta a disegnare i tuoi vestiti in perfetto stile poligonale; Chimaera, lo strumento musicale che non dovrai neppure sfiorare con un dito e che produce una musica extraterrestre; Bare Conductive, l’inchiostro elettrico che può trasformare le tue idee in circuiti; C’monBoard, lo skateboard intelligente comandato a distanza

dal tuo smartphone…e molto, molto altro.

Per la sua seconda edizione, Maker Faire Rome ha anche lanciato una Call4School dedicata ai progetti nati e sviluppati tra i banchi di scuola, perché saranno i giovani makers a fare la differenza. Non a caso, i migliori progetti selezionati parteciperanno alla manifestazione.
Inoltre – sempre dedicato ai giovanissimi – una conferenza internazionale chiamata “20 under 20” realizzata con il supporto dell’Ambasciata degli Stati Uniti d’America nell’ambito dell’Educational Day del 3 ottobre, una pre-opening della Maker Faire gratuita e dedicata alle scuole. La conferenza sarà un momento di scambio e confronto volto a far conoscere gli esempi positivi dei talenti in erba che segnano il passo del cambiamento e tracciano le linee del futuro, perché siano di ispirazione ai loro coetanei.
Tantissimo, poi, lo spazio dedicato ai bambini e ai ragazzi, che potranno entrare in contatto con il mondo della programmazione, dell’elettronica, della robotica e della creatività digitale e realizzare concretamente videogiochi, robot, circuiti o video musicali, grazie a laboratori appositamente studiati che si terranno in un’area Kids di 2000mq.
Protagonista in questa edizione anche la “tecno-couture” – con la sfilata organizzata in collaborazione con Altaroma – del brand CuteCircuit. Abiti impreziositi da led ed interattivi, già indossati da personaggi come Katy Perry, Laura Pausini e Bono Vox, illumineranno la Cavea dell’Auditorium il 2 ottobre a conclusione dell’Opening conference di Maker Faire.

 

Gli appuntamenti del programma di THE INNOVATION WEEK saranno:

LIVING HACKATON

27 – 28 Settembre

Una maratona di 24 ore per inventare la casa del futuro e rendere connessi i suoi oggetti, puntando sulle tecnologie digitali e sull’innovazione. Living Hackaton sarà dedicato allo sviluppo di idee e progetti digitali e vedrà la partecipazione di alcune tra le più importanti aziende italiane dell’arredamento e del design, come Elica, Valcucine e Slamp. Sviluppatori, designer e specialisti del marketing lavoreranno in team per sviluppare soluzioni innovative sulla base dei brief lanciati dalla aziende, con il supporto di mentor a loro dedicati e dei rappresentanti delle aziende, al fine di mostrare loro un prototipo funzionante a conclusione della maratona. I gruppi migliori saranno premiati da una giuria composta dalle aziende partecipanti. L’evento è frutto della collaborazione tra H-FARM Ventures e Innovation Week/Maker Faire.

PERSONAL DEMOCRACY FORUM

(Per la prima volta in Italia)

29 Settembre

Una conferenza di valore e peso internazionale, in termini di speaker e contenuti. Personal Democracy Forum (PDF) è nata a New York nel 2004 e da dieci analizza l’impatto della tecnologia sulla democrazia e la società. La prima edizione italiana propone una riflessione sulla “società dei dati”. I dati danno informazioni sui cittadini e sull’operato delle istituzioni, creano opportunità per le aziende, raccontano il mondo che ci circonda, hanno il potenziale di rendere la nostra vita migliore e l’amministrazione più efficiente. Sono la nuova valuta della società contemporanea, strumento di conoscenza e potere, con enormi conseguenze sulla nostra vita di cittadini e sulle decisioni che prendiamo. Proprio durante il Personal Democracy Forum 2009 è stata lanciata la versione beta di USAspending.gov, un progetto del governo USA che ha praticamente ridefinito il concetto di trasparenza amministrativa sulla spesa pubblica.

OPEN HARDWARE SUMMIT

(Per la prima volta in Europa)

30 Settembre – 1 Ottobre

L’Open Hardware Summit è la conferenza annuale organizzata dalla Open Source Hardware Association, ed è le prima conferenza completamente dedicata al mondo dell’hardware aperto; un luogo per discutere e richiamare l’attenzione sul movimento Open Source Hardware che è in rapida crescita.
Tra i relatori, leader di fama mondiale provenienti dall’industria, dall’università e dalle comunità dei maker. I talks coprono una vasta gamma di argomenti che spaziano dall’elettronica alla meccanica, ai campi correlati, come la fabbricazione digitale, la tecnologia indossabile, i dispositivi di quantified self, l’arte e il biohacking. I workshop si concentrano su, ma non sono limitati a: educazione, produzione, progettazione, business e aspetti legali. Il Summit è come un microcosmo della comunità Open Source Hardware: fornisce un luogo di incontro il più inclusivo possibile. Il Summit è stato fondato nel 2010 da Alicia Gibb e Ayah Bdeir con il supporto di Peter Semmelhack e Bug Labs ed è oggi alla sua quinta edizione.
Quest’anno, il tema del Summit sarà “dall’Open Making all’Open Manufacturing” e quindi cercherà di focalizzare l’attenzione sul passaggio dal design aperto all’implementazione di modelli di produzione più intelligenti, inclusivi e sostenibili sia da un punto di vista sociale che ecologico.

MEET IOT

30 Settembre – 1 Ottobre

Meet IoT e’ un evento ideato per presentare l’Internet delle Cose e le sue molteplici applicazioni al grande pubblico. Come sarà il nostro futuro, con l’avvento giudicato pressoché inevitable dell’IoT nel nostro quotidiano? Meet IoT si pone l’obiettivo, attraverso diversi scenari applicativi, quali la domotica, le città intelligenti, la tracciabilità alimentare, e il wellness, di darcene una visione puntuale, illustrando in modo chiaro e preciso in che modo le innovazioni tecnologiche cambieranno la nostra vita. L’evento si terrà all’interno dell’Innovation Week/Maker Faire.

 

SOCIAL INNOVATION CITIES

Makers at Work – 300 partecipanti, 30 tavoli, 1 Innovation Agenda

1 Ottobre

Una giornata di co-design per produrre la prima Innovation Agenda per la “Social Innovation City” del futuro. La facilitazione di gruppi di lavoro durante l’evento e l’engagement sulla piattaforma di condivisione nei mesi precedenti permetteranno l’identificazione delle variabili chiave per lo sviluppo di un ecosistema di innovazione ad impatto sociale in una città metropolitana.
I temi che saranno trattati da ogni tavolo (fisico e virtuale) faranno riferimento, tra gli altri, alle leve del cambiamento quali: Making resilient cities and communities, Co-design methods, Open Data Management, Accessibility, Scaling Impact, Education Welfare & Youth Engagement, Cultural Heritage & Tourism, Impact Finance, Environment & Mobility, Food & Agriculture.
L’evento è realizzato in collaborazione con Impact Hub, un network globale di spazi per la Social Innovation: habitat d’ispirazione e servizi di business accelerator per supportare lo start-up e lo sviluppo di imprese ed iniziative ad alto contenuto innovativo e di impatto positivo per la società. Impact Hub Network ha 9 anni, opera da oltre 54 città su 4 continenti con oltre 7mila membri. E’ ad oggi la rete di centri per la Social Innovation più estesa al mondo.

SMARTMONEY

Il futuro dei soldi

1 Ottobre

SmartMoney è l’evento organizzato da Startup​Italia! e dedicato alla scena italiana dell’innovazione in ambito economico finanziario. Durante il pomeriggio le ​ migliori ​14 startup fin-tech italiane presenteranno i loro progetti alternandosi con speaker del calibro di David Wolman, firma di Wired Usa e autore di The End of Money, oltre che editorialista di SmartMoney; David Orban, advisor e membro della facoltà della Singularity University; Riccardo Luna, direttore di CheFuturo! e StartupItalia!, editorialista de La Repubblica e autore di Cambiamo tutto; e Roberto Ferrari, direttore generale di CheBanca!

IN PASSERELLA GLI ABITI INTELLIGENTI

2 Ottobre – 20.30. Cavea – Auditorium Parco della Musica

Giacche, vestiti e gonne con trame di LED controllabili semplicemente con un’app per iPhone fino a veri e propri abiti di gala”interattivi” e “intelligenti” in grado di integrare le nuove funzionalità della moda attraverso l’uso di tessuti tecnologici e la microelettronica, ecco cosa sono i wearables che stanno facendo parlare il mondo. Li vedremo sfilare il 2 Ottobre alle 20.30 presso la Cavea dell’Auditorium Parco della Musica. Gli abiti intelligenti del brand CuteCircuit, una società di moda con sede a Londra ma con il cuore italianissimo della stilista romana Francesca Rosella, saranno i protagonisti di questa eccezionale serata di gala. Uno dei prodotti Cute Circuit, la Hug Shirt, è stato premiato come una delle migliori invenzioni dell’anno da Time Magazine. L’ultima creazione, il Dress Galaxy, il più grande schermo indossabile al mondo, è attualmente in mostra presso il Museo della Scienza e dell’Industria di Chicago come parte della mostra Fastforward ed è stato acquisito per la collezione permanente del museo.

‘BOOSTING’ A CREATIVE START-UP ECOSYSTEM

2-3 Ottobre

‘Boosting’ a creative start-up ecosystem è l’appuntamento internazionale promosso dalla Regione Lazio all’interno della Maker Faire e della sua Innovation Week. L’evento, che vede il Lazio protagonista insieme ad altre regioni europee e del resto del mondo, sarà un’occasione per permettere ad amministratori, politici e operatori del settore di discutere sulle opportunità e gli strumenti in grado di sostenere la costruzione di “ecosistemi creativi”. Personalità provenienti da istituzioni europee, nazionali e regionali si confronteranno sulle policy adottate e sulle misure necessarie ad assicurare piena continuità e complementarietà delle diverse azioni intraprese. D’altra parte, il contributo degli operatori delle realtà più dinamiche a livello mondiale e degli studiosi di istituzioni specializzate sul tema permetterà l’emergere di elementi e iniziative potenzialmente realizzabili nel Lazio.

SEP MATCHING EVENT

3 Ottobre

SEP Matching Event presso la Maker Faire si inserisce nell’ambito degli eventi organizzati da Startup Europe Partnership, la piattaforma pan-europea promossa dalla Commissione Europea con l’obiettivo di connettere le migliori startup europee con le corporation membri della partnership. Scopo ultimo della SEP creare azioni reali di sviluppo di business (acquisizioni, procurement, distribuzione prodotti) tra le startup selezionate e le corporation partecipanti. Il format dell’evento include momenti di “Sharing”, ovvero di condivisione delle opportunità offerte dalla UE sui temi startup (Startup Europe) e delle “best practice” di integrazione tra mondo corporate e startup. Il Matching vero e proprio è invece un momento di incontro a porte chiuse, tra gli executive delle corporation e i fondatori delle startup pre-selezionate. In occasione della Maker Faire, il Matching event sarà riservato alle startup più rilevanti a livello europeo operanti nel settore dell’”Internet of Things”. La selezione delle ~10 imprese avverrà tramite una “call for matching” e sarà commisurato alle richieste delle corporation membri del SEP.

LESS IS MORE. DOING SCIENCE THE FRUGAL WAY

4 Ottobre

“Less is more”: fare scienza a basso costo è possibile? Sì, secondo la cosiddetta “frugal science”, pensata per riproporre tecnologie oggi già in uso, abbassandone di migliaia di volte il costo di produzione ma mantenendo le caratteristiche tecniche salienti. In paesi in via di sviluppo questo approccio alla scienza può allargare enormemente l’accesso a servizi di primaria importanza da parte di milioni di persone escluse dall’ultima rivoluzione digitale. Nei paesi sviluppati, invece, può rendere più semplice un avvicinamento precoce della popolazione alle materie scientifiche. L’Hub di Roma della Comunità dei Global Shapers organizzerà un convegno e dei laboratori con gli studenti delle scuole sul tema della “Jugaad Innovation” e in particolare sulla presentazione e sperimentazione in anteprima europea del “Foldscope”, il primo microscopio di carta dal costo di $ 0.50.

INNOFARE

V Festival dell’Intelligenza Collettiva

4 – 5 Ottobre

Come cambia il mercato con la rivoluzione digitale? Quali sono realmente gli impatti dell’e-business, dei social network, delle nuove tecnologie sul lavoro di un artigiano o di una PMI? Quali sono le opportunità che offre la rete, e quali le minacce che nasconde? Come sfruttare le potenzialità dell’innovazione, e perché è uno strumento di sviluppo e di crescita indispensabile? Qual è il rapporto tra i “nuovi” maker e le vecchie professioni? Chi sono gli artigiani digitali, e che vantaggi possono trarre gli artigiani dal digitale? CNA Next è l’evento organizzato da CNA Giovani Imprenditori che si svolgerà nel corso della Maker Faire, per provare a dare una riposta a questi interrogativi e tracciare, in maniera condivisa, l’identikit dell’innovazione.

SECONDA EDIZIONE DI MAKER FAIRE ROMA

L’edizione europea

3 – 5 Ottobre

Il ruolo della Camera di Commercio di Roma, attraverso la sua Azienda Speciale Asset Camera, non si limita a mettere a disposizione risorse, ma crea un vero e proprio laboratorio dell’innovazione globale in cui opinion leader, decision makers, studenti, imprenditori e startupper, insieme all’intero sistema del venture capital, potranno confrontarsi su progetti concreti d’innovazione.
The Innovation Week termina con 4 giornate dedicate a mondo dei makers, gli artigiani digitali e i Leonardo del XXI Secolo che tornano a Roma – da tutto il mondo – per la seconda Edizione Europea della Maker Faire dopo aver incantato, lo scorso anno, una folla di 36 mila curiosi di tutte le età con il frutto del loro ingegno.
Quest’anno i makers non avranno solo la possibilità di confrontarsi con un pubblico ancora più vasto ( sono attesi più di 50 mila visitatori nella nuova location: l’Auditorium Parco della Musica) ma avranno la possibilità di proporre i loro progetti ad investitori internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.