Il magico mondo del legno : Codognotto

Codognotto01Codognotto è una vera istituzione a Roma . Da quando è nato in Veneto (la parte nord-orientale d’Italia ) , che non è romano , ma si è trasferito qui molti anni fa . Durante questo periodo ha contribuito a portare riconoscimenti internazionali per la città e diventando uno dei più importanti e amati cittadini.Codognotto03

Lui è uno scultore del legno che deve il suo successo al suo linguaggio espressivo e la semplicità del suo materiale preferito , ‘ cirmolo ‘ (un tipo di legno) , che si sente assomiglia al suo atteggiamento naturale : ‘ Siamo entrambi forti e resistenti , ma al stesso tempo malleabile … il legno è un materiale semplice , totalmente naturale ‘ .

 

Codognotto05Codognotto ha una particolare visione della vita in cui una magia e anche presenza religiosa coesiste senza scontrarsi con quella tecnologica , dà vita ad un ‘ mondo ‘, dove passato e presente, natura e scienza in concorrenza tra di loro . Questo è anche il motivo per cui si è scelto di utilizzare una materia naturale come il cirmolo e utilizzarlo con le tecniche più innovative di una sega elettrica al posto dello scalpello tradizionale. Egli coglie perfettamente il dualismo del nostro mondo e cerca di rappresentarlo nel modo più armonico .

Per capire meglio la sua filosofia possiamo pensare indietro il suo inizio dividendola in quattro movents fondamentali : il primo è la tendenza fiaba che si caratterizza per la datazione gigantesco ‘ Pinocchio tecnologico ‘ indietro al 1980 . In questo lavoro Codognotto dà la vita , così come Collodi , al legno naturale da cui scaturisce un ragazzo con le forme estreme e ironici .

Codognotto02Il secondo movent è la tendenza naturalistica in cui l’artista si concentra sul mondo naturale di fiori, alberi e animali, così il sole e la luna , la sua tendenza tecnologica ha caratterizzato la fase successiva della sua evoluzione interiore . In questa fase , gli strumenti natura e meccanici, piuttosto che escludere l’un l’altro , trovano un punto di contatto generazione di macchine chimerici con caratteristiche bizzarre , enormi altari eretti per celebrare l’energia vitale governata dalla mente di un essere umano . Le opere più rappresentative di questo periodo sono il Totem Tecnologico , il cervello tecnologico , e l’Unicorno tecnologico .

La quarta fase è caratterizzata da forti sentimenti religiosi le cui rappresentazioni migliori sono la maternità , gli Amanti e l’Angelo .

Codognotto ha riscosso grande successo all’estero . Le sue opere sono particolarmente apprezzate in Giappone. Solo per citare alcuni episodi della sua grande carriera , era presente alla fiera di Siviglia nel 1982 , la cometa di Halley il suo è stato presentato al Papa di fronte a un pubblico dalla NASA , l’ESA e gli scienziati Intercosmos . Alcune delle sue opere adornano edifici importanti come la Banca d’ Italia sede a New York e Roma .

 

Oltre a tutti il suo successo , Codognotto è un uomo molto piacevole con cui è molto bello passare un po ‘ di tempo si parla di tutto dentro il suo studio , dove è quasi impossibile fare una mossa a causa delle molte opere che sono stipati all’interno .

Codognotto04Dove è Codognotto

Via dei Pianellari , 14 ( p.zza Navona )

Tel . 3358240400 ‘ 06 6877281

 

Potrete facilmente riconoscere il posto perché vicina alle pareti ci sono molti segnali stradali che spuntano ad ogni passo , tenendo gli stilemi inconfondibili di questo singolare artista ort e la moda era evidente , e la società ha optato per la seconda : ! Tacchi su scarpe che non erano di forma , ma dritto . 

By Roberta Rossetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.