I film di dario Argento a Roma

Dario_Argento_Film_Romel mondo ha un grande debito verso l’Italia per la sua arte . In grado di scuola mi ricordo rendendo omaggio ai grandi maestri del Rinascimento : Raffaello per i suoi completi Madonne figurate , Michelangelo per le sue donne muscolose e uomini belli , e Leonardo che ha ridisegnato la figura umana . Ci sono le opere di Verdi , Puccini e Rossini , gli scritti di Pasolini , i film di Fellini e Visconti . L’elenco potrebbe continuare a lungo ( come fanno gli ultimi nomi che terminano con la lettera “I” ) . Chi può negare che non siamo persone migliori a causa degli italiani ‘

           

Dopo essersi trasferito in Italia , mi è stata sollecitata a divulgare in alcuni dei trionfi artistici della Roma – così mi dirigo verso il mio negozio di video quartiere . Non ci volle molto tempo prima che mi è venuto a casa con un film di Dario Argento .

            «Perché questo ‘ ” , ha detto un amico . ” Vai a Villa Borghese , vedere le sculture del Bernini , i dipinti di Caravaggio Perchè questo ‘ . “

            “Blood “, dissi .

            “Sei un pervertito . “

           

Ero arrivato a casa con 1977 film di Argento , Suspiria . Crescendo avevo studiato i pittori italiani , tra gli altri di giorno , guardare le diapositive sgranate in una stanza buia , indovinando che dipingeva cosa e quando e ottenere sempre sbagliato . Ma di notte mi sono concessa agli orrori dei film slasher americani : Venerdì 13 , Halloween , A Nightmare on Elm Street , ecc Questa volta però , a guardare Suspiria non potrei essere solo paura , dovevo essere esteticamente paura . Vale a dire che gli omicidi sono visivamente interessante e bello da guardare. Quindi, forse, Argento ha qualcosa in comune con i maestri italiani , dopo tutto .

 

Dario Argento è nato a Roma nel 1940 . Egli è il figlio del produttore cinematografico italiano Salvatore Argento , quindi non è stato un caso che Argento ha avuto un forte interesse per la realizzazione di un film . Ha iniziato a lavorare come critico cinematografico , ma l’assistente di regia divenne presto Mario Bava . Bava ha aiutato a perfezionare gli interessi cinematografici di Argento in orrore , e nel 1970 Dario Argento ha fatto il suo debutto alla regia con L’ uccello Dalle piume di cristallo ( L’uccello dalle piume di cristallo ) .

 

            I film di Argento non sono solo divertenti e sangue, comunque . Ciò che separa i suoi film dalla semplicità di altre orrore e / o film slasher è così che incorpora mistero nelle sue trame , un’idea presa dal genere di giallo italiano , o romanzi gialli , che allude alla loro copertine gialle. Gli indizi sono dati dall’inizio di un film come a chi è l’assassino e anche se gli indizi non sempre hanno senso , se non per quello di risolvere gli omicidi , creano un percorso divertente per il pubblico a seguire . In L’ uccello Dalle piume di cristallo , la scena che contiene l’omicidio è ripetutamente mostrato a noi da diverse angolazioni fino a quando l’assassino diventa miracolosamente evidente .

 

            Alcuni dei suoi film successivi utilizzano motivi soprannaturali che sono difficili da credere , come in Phenomena , dove una ragazza è capace di parlare e dare istruzioni a bug per aiutare a combattere la persona assassinare i suoi compagni di scuola . O in La sindrome di Stendhal ( La sindrome di Stendhal ) , interpretato da Dario figlia Asia , che ha una strana reazione allucinatoria durante la visualizzazione di opere d’arte che porta alla scoperta di un assassino . Ma dove altro possiamo vedere la bellissima Asia Argento bacia un pesce con una cosa labbra ben dotati ” è certa però , Dario Argento usa archetipi stereotipati per rappresentare il bene e il male : il cattivo è sempre in nero e l’eroe vince sempre personale e battute d’arresto sociali per diventare trionfante alla fine.

 

            Il protagonista , nella maggior parte dei film di Argento , è immerso in un mondo dell’arte . In L’ uccello Dalle pilume di cristallo e Tenebrae , un romanziere diventa testimone di un omicidio orribile che deve risolvere. In Profondo rosso , un compositore di musica legge un libro sul occulta che riguarda l’omicidio sanguinoso del suo vicino , e Suspiria è di una giovane ballerina che va a scuola di danza e diventa testimone di mutilazioni suoi compagni di classe , la scena di apertura in questo film è abbastanza agghiacciante . La maggior parte dei film di Argento contengono le colonne sonore di costruzione della tensione . Alcuni notare sono Profondo Rosso , Suspiria , e Tenebrae che dispongono di splendide colonne sonore Rock – guidato dalla Goblins che colmare ulteriormente il divario tra orrore e l’arte . Il suo ultimo film, Il Cartaio , dispone anche di musica da membro ex- Goblin Claudio Simonetti .

 

            Un difetto in tutti i film di Argento tuttavia, è il doppiaggio troppo terribile. Guardando le labbra degli attori , si ha l’impressione che siano tutti da paesi diversi e parlare nella propria lingua , che poi deve essere sostituita con dialoghi italiani in uno studio di registrazione . Anche gli attori italiani dub sulle loro linee con risultati catastrofici , tutto il dialogo è ridicolmente piatta e banale .

 

            Immaginate si partecipa a una classe su film horror ed è il momento di sostenere l’esame finale . Ti siedi alla scrivania e le luci si abbassano . Sul televisore a schermo gigante di fronte camera clip diversi da film vengono mostrati con un omicidio , e si deve indovinare il film e il suo regista. Posso dire senza ombra di dubbio che qualsiasi filmato da Dario Argento sarebbe così facilmente riconoscibile come una scultura di Michelangelo.

 

I film di Dario Argento

 

L’ uccello Dalle piume di cristallo , ( L’uccello dalle piume di cristallo ) ‘ 1970

Il Gatto a nove code , ( The Cat o ‘ Nine Tales ) ‘ 1971

Quattro mosche sul velluto grigio (Quattro mosche di velluto grigio a ) ‘ 1971

Profondo rosso ( Profondo Rosso) ‘ 1975

Suspiria ‘ 1977

Inferno ‘ 1980

Tenebrae ‘ 1982

Fenomeni ‘ 1985

Terror at the Opera ‘ 1988

Due diabolici Occhi ( Due occhi diabolici ) ‘ 1990; con George A. Romero

Trauma ‘ 1993

La sindrome di Stendhal ( La sindrome di Stendhal ) ‘ 1995

Il fantasma dell’Opera ( The Phantom of the Opera ) ‘ 1998

Il Cartaio ‘ 2004

by Christian Horlick

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.