CORVIALE URBAN LAB: la cultura torna nel serpentone della periferia

Il 21 e 22 settembre 2017 in scena la sesta edizione di Corviale Urban LAB. Tra gli ospiti di questa edizione Gio Evan, Lercio, Andrea Rivera, Ivan Talarico, Leo Folgori, Gianluca Secco e lo street artist internazionale Moby Dyck

Ritorna dopo 4 anni il progetto che coinvolse per cinque anni (2008-2013) il quartiere e le zone limitrofe a Corviale , XI Municipio di Roma. Una zona di frontiera, quella della periferia estrema a sud ovest della capitale, vicino la Portuense. Un nuovo rilancio per un progetto artistico che insieme ad associazioni e realtà del territorio cercano un riscatto attraverso la cultura e contro l’emarginazione.

Sono stati diversi gli interventi di riqualificazione della zona, considerata tra le 5 periferie più pericolose d’Italia, che negli anni hanno cercato di cambiare l’aspetto e il tessuto socio-urbano di questo quartiere/palazzo.

Nato negli anni ’70 come soluzione economica abitativa di una Roma che stava già vivendo l’emergenza abitativa, Corviale è anche conosciuto come il “serpentone”: su 9 piani e 980 metri di lunghezza il complesso, ideato dall’architetto Mario Fiorentino, accoglie in quest’unica e immensa struttura 1200 famiglie (escludendo abusivi e irregolari).

Dal video di Urban Experience  (2010, Antonello Anappo racconta le origini del quartiere Corviale tra cronaca e aneddoti). 

 

Oggi a distanza di 4 anni ARTmosfera, in collaborazione con le associazioni del territorio, ha deciso di iniziare nuovamente le attività ricalibrandole con le mutate condizioni del territorio e per rispondere alla carenza dell’offerta culturale nel quartiere. ARTmosfera, quindi, ripropone per la programmazione triennale dell’Estate Romana questo innovativo progetto di riqualificazione territoriale, nell’area del Municipio XI: area per cui era e continua ad essere necessario un costante intervento di rivitalizzazione del tessuto sociale e di riqualificazione urbana

Così Corviale Urban Lab rinasce  il 21 e 22 settembre 2017 con la sua sesta edizione alla Galleria Il Mitreo, lo spazio polifunzionale che propone arte, teatro e concerti ai piedi del “serpentone” di Corviale. 
In programma una ricca rassegna con decine di spettacoli e performance, mostre videomapping e street art.

Durante la prima sera – il 21 settembre 2017 alle ore 23:00 (dal Mitreo , Via Marino Mazzacurati, 61) – un walkabout notturno rievocherà l’esplorazione partecipata di anni fa realizzata da Urban Experience, a mezzanotte nel Serpentone.
Il videoreport di quell’azione:

La proposta spazia dai reading teatrali del poeta fenomeno del momento Gio Evan e Ivan Talarico, ai concerti di Gianluca Secco, rivelazione del premio Tenco 2016, con Leo Folgori, in coppia con il reading dello scrittore Luca Manoni, e gli istrionici e irriverenti Slavi Bravissime PersoneTra gli ospiti anche XHU, un progetto modulare di ricerca sonora e un laboratorio in cui sperimentare nuove soluzioni ritmiche e sonore, attraverso una lingua inedita, prima grafica e poi con il tempo diventata fonetica. Per la musica tra gli ospiti anche Diana Winter con il suo grintoso rock e il Sogno della Crisalide, progetto noto per un brano dedicato a Stefano Cucchi.

Il 21 settembre 2017 tra i protagonisti della serata i ragazzi della redazione del sito satirico Lercio.it mentre il 22 settembre torna a Corviale Urban LAB Andrea Rivera accompagnato da Patrizio Maria

Corviale sarà anche arte contemporanea con mostre e live painting di Alessio Fralleone, sculture di Jacopo Mandich, Cristiano Quagliozzi (con un estemporanea live ispirata al primo disco di Gianluca Secco) MilaGno, Antonino Perrotta, video arte con Koreman.

Mentre le Mostre letteraria di Gio Evan sono a cura di Moby dyck che realizzerà delle opere d’arte, su tela, carta, maglie, vestiti, utilizzando le composizioni del poeta contribuendo alla creazione della mostra letteraria che diventerà itinerante insieme agli spettacoli di Gio Evan in tutta Italia. Le opere realizzate dal vivo la sera stessa saranno certificate tramite il sistema MyTemplart.

I MArteAwards a Corviale

L’evento rientra all’interno delle iniziative che precedono la BiennaleMArteLive prevista per dicembre all’interno della quale anche Corviale Urban LAB sarà protagonista con un nuovo evento sempre presso la Galleria Il Mitreo. Come sempre Corviale Urban LAB ospiterà anche i MArteAwards il premio italiano dell’arte nuova, un riconoscimento al valore artistico e culturale degli artisti ma anche degli addetti ai lavori che durante l’anno si sono distinti per originalità, doti artistiche, impegno e soprattutto per il contributo significativo, in termini d’innovazione, che hanno dato al panorama artistico culturale italiano. Durante le serate del 21 e 22 settembre 2017 verranno annunciate le candidature per ogni sezione artistica (musica, teatro, danza, circo, letteratura, cinema, videoclip, pittura, fotografia, fumetto, illustrazione, grafica, graffiti, moda, artigianato artistico dj e vj) e saranno aperte le votazioni sul sito marteawards.it fino al mese di dicembre quando saranno consegnate in occasione della BiennaleMArteLive nella serata conclusiva il 10 dicembre 2017.

La scelta di Corviale come sede storica dei MArteAwards è simbolica e importante perché rappresenta il riscatto sociale di un territorio difficile della Capitale e allo stesso tempo un’occasione di riconoscimento per artisti e addetti ai lavori di grande talento che spesso non hanno ricevuto la giusta attenzione mediatica. 

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione ARTmosfera ed è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Arianna Pasquale

About Arianna Pasquale

Giornalista, editor, copy writer si occupa di comunicazione dopo la laurea in Filosofia del Linguaggio e della Mente, a Napoli. Arrivata a Roma è stata per diversi anni caporedattore del mensile “Next Exit, creatività e lavoro” specializzandosi in economia della cultura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*