EUFORIA: LA RECENSIONE

Un titolo che sembra distante dall’argomento trattato nel secondo film di Valeria Golino (che riprende un pò i temi trattati nel primo, analizzandoli da un altro punto di vista), ma che aleggia sempre nelle scene, dove rimane una strana allegria (forse frutto anche di sostanze farmaceutiche) seppur in contesti molto drammatici.
Due fratelli agli opposti, Matteo (Scamarcio), un’elegante manager del mondo dell’arte che vive al top tra attici con vista su roma e feste, ed Ettore (Mastrandrea), un professore poco curato nel vestire che ha preferito rimanere nella sua cittadina di provincia natale per insegnare, le cui vite si trovano improvvisamente legate in maniera stretta dalla grave malattia del secondo a cui il primo cerca una speranza arrivando a nascondere la verità al fratello.
E’ quel dramma con uno spirito buffo che tante volte abbiamo visto nella cinematografia italiana e che due attori agli antipodi, guidati dalla sensibile mano femminile della Golino, riescono a sviluppare bene, anche se lascia sempre con un filo di oblio lo spettatore non svelando tante domande che rimuginano in testa sugli antefatti che hanno portato a quei comportamenti, ma forse è proprio quello il bello, non dover o voler sapere proprio tutto, ma cercare di sbirciare quel piccolo pezzetto di vita dei nostri protagonisti.

EUFORIA

di
Valeria Golino
con
Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea, Isabella Ferrari,
Valentina Cervi e con Jasmine Trinca

prodotto da
VIOLA PRESTIERI, NICOLA GIULIANO,
FRANCESCA CIMA, CARLOTTA CALORI

una produzione HT FILM e INDIGO FILM con RAI CINEMA

SINOSSI
Matteo (Riccardo Scamarcio) è un giovane imprenditore di successo, spregiudicato, affascinante e dinamico. Suo fratello Ettore (Valerio Mastandrea) vive ancora nella piccola cittadina di provincia dove entrambi sono nati e insegna alle scuole medie. È un uomo cauto, integro, che per non sbagliare si è sempre tenuto un passo indietro, nell’ombra. Sono due persone all’apparenza lontanissime. La vita però li obbliga a riavvicinarsi e una situazione difficile diventa per i due fratelli l’occasione per conoscersi e scoprirsi, in un vortice di fragilità ed euforia.

Al cinema dal 25 Ottobre 2018

Angelo Sonnino

About Angelo Sonnino

Angelo Sonnino, nasce a Roma nel 1969, e nonostante una laurea in economia con 107 e l'abilitazione a dottore commercialista mai utilizzati, continua nella sua carriera di Dj , cantante e intrattenitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.