LIBRI, BUSINESS E NUOVE PROFESSIONI ALLA NUVOLA


Dal 5 al 9 dicembre 2018 si svolge a Roma la diciassettesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, con 545 espositori e 650 appuntamenti. Più libri più liberi ritorna nella Nuvola dell’Eur dopo lo straordinario successo dello scorso anno con oltre 100 mila presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri. Il tema di quest’anno è:

“Per un nuovo umanesimo. Una risposta agli egoismi del nostro tempo”


L’offerta per gli appassionati di lettura in particolare e per gli amanti della cultura in genere è varia e attuale. Se cercate l’ispirazione, ecco i dieci punti forti della manifestazione:

Il nuovo polo business e il programma professionale 

Il Business Centre è uno spazio di 500 metri quadri, punto di incontro tra gli editori, le aziende della filiera, il pubblico professionale, di fatto la “casa di Associazione Italiana Editori” in quei giorni.
Ad aprire il programma professionale (23 gli appuntamenti complessivi) della manifestazione un convegno internazionale: piccoli editori europei a confronto, sfide da vincere comuni. Un programma professionale aperto al confronto con l’estero che nasce dalla domanda “Perché l’editoria italiana piace sempre più all’estero?”. Si sono così create interessanti condizioni per un aggiornamento professionale (editori e indotto).

Il tema della promozione   

Se consideriamo che più di 1 lettore su 4 sceglie di comperare un libro da come è esposto in libreria, il tema della visibilità, della presenza o meno in libreria per i piccoli editori, e della comunicazione – tra social e blog – merita un adeguato approfondimento.

“Il 28% dei lettori è motivato all’acquisto di un libro per come è esposto in libreria. Il dato raggiunge il 40% (quasi 1 su 2) tra i forti lettori”

Speed date tra piccoli editori e blogger 

Per la prima volta, in via sperimentale, uno speed date tra editori e blogger, l’8 dicembre. Dieci minuti per sintetizzare il proprio libro, con cinque minuti in più per le domande. Un altro modo di raccontare e raccontarsi per dieci piccoli editori fortunati.

L’editoria per bambini e ragazzi 

Lo Spazio Ragazzi è il cuore del programma, 400 mq divisi in Area Incontri e Area Laboratori a disposizione dei bambini/e e dei ragazzi/e che potranno sperimentare, giocare e apprendere in piena libertà. In fiera il lavoro delle nostre 39 biblioteche e delle loro sezioni ragazzi.

Il buono libro di 10 euro 

E’ una novità di quest’anno: 10.000 alunni delle scuole primarie e secondarie del Lazio torneranno a casa con un libro in mano. A ciò si aggiungono laboratori, letture e occasioni uniche di incontro con i grandi autori dell’editoria per ragazzi.

“ 10.000 studenti visiteranno la Fiera e torneranno a casa con tanti stimoli in più e, grazie ai voucher messi a disposizione dalla Regione Lazio, avranno almeno un libro tra le mani”.
Nicola Zingaretti, Governatore della Regione Lazio

Il Graphic Novel 

E’ fra le eccellenze della piccola editoria e trova spazio nella seconda giornata del programma professionale della Fiera, tra indagini e confronti. È stata soprattutto la piccola editoria a scoprire, proporre e imporre il Graphic Novel, facendo riconoscere al pubblico la sua dignità letteraria. È ora il momento di costruire una comunicazione ad hoc attorno a eventi e presentazioni per un genere che sa toccare le nuove forme del narrare e linguaggi più vicini alle nuove generazioni.

L’editoria di viaggio 

E’ la punta di diamante dei piccoli editori. A questo segmento vengono dedicati diversi momenti. Segnalo il 7 dicembre l’incontro “Le eccellenze della piccola editoria: l’editoria turistica e di viaggio”.

La rivoluzione dell’ E-book

Uno spazio è dedicato all’accessibilità alla lettura attraverso un uso innovativo delle tecnologie per ampliare il bacino di lettori, in programma il 7 dicembre.

Ascoltare un libro

I nuovi formati di lettura sono il focus di vari incontri, in particolare, l’appuntamento su l’audiolibro è in programma l’8 dicembre .

La Nuvola

Non ultimo la location, che da sola merita una visita. Date un’occhiata a come è il Centro Congressi Internazionale disegnato da Massimiliano Fuksas capace di ospitare eventi sino ad 8000 persone. Una meravigliosa opera di architettura moderna, che ospita alcuni degli eventi nazionali più significativi.

Naturalmente non mancano molti altri spunti, tutti da scoprire.

Per i dettagli del programma clicca qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.