Primo Maggio 2015. Roma festeggia i lavoratori con il concertone a San Giovanni

primo_1-maggio_2015_san-GiovanniIl Primo Maggio 2015 tutti a Roma a festeggiare il venticinquesimo anniversario del concertone che dal 1990 richiama da tutta Italia nella Capitale migliaia di giovani.
Due i temi di quest’anno: il lavoro, con attenzione particolare ai giovani disoccupati e al lavoro sommerso e il dramma dell’immigrazione nel Mediterraneo.

Concerto_1_Maggio_2015Dalle 15 alle 24 come è tradizione sul grande palco allestito in piazza San Giovanni in Laterano si alterneranno quasi 40 band con artisti nazionali e internazionali di grande richiamo. Sarà una festa della musica “meticcia” con un cast particolarmente eterogeneo, dal rock al folk, dal rap all’elettronica, dal pop alle proposte alternative. Confermati tanti nomi eccellenti: J-Ax, Goran Bregovic, PFM, Alex Britti, Emis Killa, Bluevertigo, Almamegretta, Teresa De Sio, Paola Turci, Noemi, Irene Grandi, Enzo Avitabile, Enrico Ruggeri e tanti altri. Sul palco anche i tre finalisti del contest dedicato ad artisti emergenti “1MNEXT”. A presentare la kermesse, Camila Raznovich, coadiuvata dai conduttori degli anni passati, Claudio Santamaria, Carlo Massarini, Enrico Silvestrin, Paola Maugeri, Antonio Cornacchione. Prevista la diretta su Rai Tre con ampi spazi su Radio Rai 2. Tutte le informazioni utili e aggiornamenti sul cast su www.primomaggio.net

 1_primo-maggio_2015_san-Giovanni-in-LateranoIn città, venerdì 1° maggio, il servizio di trasporto (bus e tram) funziona dalle 8,30 alle 13 e dalle 16,30 alle 21, mentre il metrò (compresa la linea A) fa gli straordinari e resta aperto fino all’1,30. La Metro C è aperta dalle 5,30 alle 23,30. Per motivi di sicurezza, resta chiusa la stazione San Giovanni della linea A; probabile chiusura anche della stazione Manzoni.

Sul fronte della viabilità, la zona interdetta al traffico per il concertone è quella compresa tra viale Carlo Felice, piazza di Porta San Giovanni e via Emanuele Filiberto. Nella zona sono previste deviazioni o limitazioni di percorso per alcune linee di bus e tram: 16, 51, 81, 85, 87, 218, 360, 590 e 665. La linea tranviaria 3, invece, è deviata da Porta Maggiore per via Principe Eugenio, per tornare in viale Manzoni utilizzando i binari di via Emanuele Filiberto. I tram, perciò, non effettuano le fermate di piazza San Giovanni, viale Carlo Felice e piazza Santa Croce in Gerusalemme. Nella notte tra venerdì 1 e sabato 2 maggio, sono deviate, invece, le linee n1, n10 e n11.

Sempre venerdì, nella zona di San Giovanni, dalle 9,30 alle 11, è in programma la quarta edizione della maratonina del “Primo Maggio”, organizzata dalla Federazione italiana del tempo libero. La partenza e l’arrivo sono in via Carlo Felice, nei pressi della piazza, e i partecipanti corrono lungo un percorso che si snoda sulle strade dell’Esquilino, Colle Oppio, Colosseo e Santa Croce in Gerusalemme.
Oltre alle linee già deviate per fare spazio al concerto, durante la gara possibili brevi stop o deviazioni per C3, 649 e 714.

Informazioni in tempo reale su mobilità e trasporto pubblico sul sito www.atac.roma.it.

1Maggio / Cast / Gli Artisti

J-Ax Jax_Alessandro-Aleotti_rapper_djeeAlessandro Aleotti, meglio conosciuto con lo pseudonimo di J-Ax, è un rapper, cantautore e produttore discografico italiano, noto per essere stato membro del gruppo musicale rap Articolo 31 insieme a DJ Jad nei primi anni novanta.

Il 27 gennaio è uscito il Bello d’esser Brutti, all’album hanno collaborato artisti del calibro di Max Pezzali, Neffa, Club Dogo, Il Cile, Weedo, THG, e Nina Zilli. L’album ha debuttato alla prima posizione della classifica italiana degli album, venendo certificato disco d’oro dalla Federazione Industria Musicale Italiana per aver superato la soglia delle 25.000 copie vendute già nella prima settimana di rilevazione, per poi venire certificato disco di platino nella settimana seguente.

Goran Bregovic Goran_BregovicCon le radici nei Balcani, di cui è originario, e la mente nel XXI secolo, le composizioni di Goran Bregovic mescolano le sonorità di una fanfara tzigana, le polifonie tradizionali bulgare, una chitarra elettrica e percussioni tradizionali con delle accentuazioni rock, dando vita ad una musica che ci sembra istintivamente di riconoscere e alla quale il nostro corpo difficilmente sa resistere.

Bluvertigo bluvertigo_MorganBluvertigo: Marco Morgan Castoldi (voce e basso), Andy Fluon (cori e sax), Sergio Carnevale (batteria), Livio Magnini (chitarra).
Nel 1999 – a due anni di distanza dal precedente lavoro – veniva pubblicato l’ultimo capitolo della “trilogia chimica” dei BLUVERTIGO, ZERO – ovvero la famosa nevicata dell’85, l’ultimo tassello di un progetto molto articolato su suoni e immagine inaugurato nel 1995 con Acidi e Basi e proseguito nel 1997 con Metallo non Metallo. La “trilogia chimica” termina con la Z di Zero, quasi a suggerire e a presagire un azzeramento. Ora i quattro “golden boys” della musica italiana sono pronti per ripresentarsi sul palco, per una serie di eventi con lo storico repertorio e con la ritrovata voglia di divertirsi e di divertire.

Noemi
NoemiVoce ruvida e profonda, un po’ roca e tremendamente coinvolgente: questa è Noemi.
Debutta nel 2009 con il singolo Briciole e in pochi anni diventa una delle voci più amate dal grande pubblico. Nel 2014 Noemi partecipa al Festival di Sanremo con i brani “Bagnati dal sole” e “Un uomo è un albero” di cui è coautrice sia dei testi che della musica e che sono inclusi nel nuovo album “Made in London” uscito il 20 febbraio

Alex Britti

 Alex_BrittiCantautore e chitarrista fuori dal comune sin da giovanissimo, da quando attraversava l’Europa insieme a grandissimi del Blues, quali Rosa King, Buddy Miles e Billy Preston. Ora, a 44 anni, racconta serenamente di quegli inizi difficoltosi, quando suonava come musicista anche per poter sbarcare il lunario, perché come cantautore non riusciva a farsi ascoltare. La sua chitarra continua ad affascinare e far proseliti,e a svelare suoni ed emozioni nuove.

Emis Killa

 emis_killaNato nel 1989, ha cominciato a fare rap a quattordici anni. Dopo il suo primo album L’Erba cattiva (2012) – disco di platino, in classifica per oltre un anno –, è diventato uno dei protagonisti della scena hip hop nazionale. A fine 2013 ha pubblicato il secondo album, Mercurio,che ha esordito al 1° posto della classifica degli album più venduti ed ha conquistato il disco di platino. Emis Killa è tra i protagonisti di uno degli eventi hip hop più popolari al mondo, i BET HIP HOP AWARDS.

Alpha Blondy

 alpha_BlondieSeydou Koné – conosciuto come Alpha Blondy – è nato a Dimbrokro, in Costa d’Avorio, il primo gennaio del 1953. Star ivoriana ha certamente meritato la sua fama di “enfant terrible” del genere musicale afro–reggae per la sua personalità volubile. Blondy ha creato scalpore nella scena musicale dell’Africa Occidentale per il suo reggae rivoluzionario e pieno di forza. I suoi pezzi sono spesso delle canzoni di protesta, ma sono anche portatori di messaggi di spiritualità e pace. Blondy, che divenne famoso con l’uscita del suo album di debutto nei primi anni ’80, ha ormai costruito un forte seguito di fan anche sulla scena musicale internazionale. È infatti considerato una vera leggenda vivente ed è capace di attirare milioni di fans. Canta principalmente in dioula, dialetto originario della sua terra, in francese ed in inglese.

PFM Premiata Forneria Marconi

 pfm_Premiata-Forneria-MarconiPFM, Premiata Forneria Marconi, è il gruppo rock italiano più famoso al mondo, l’unica band nazionale ad avere scalato la classifica Billboard negli Stati Uniti. Dal 1970 ad oggi i dischi sono stati numerosissimi ed i concerti hanno superano ormai quasi le 6.000 rappresentazioni. Dal Giappone agli Usa, dalla Korea agli UK, dal Canada al Mexico, ovunque PFM è accolta come masterpiece del rock d’autore e della musica immaginifica.
Memorabile il tour con Fabrizio De André
Fabrizio disse: “La nostra tournée è stata il primo esempio di collaborazione tra due modi completamente diversi di concepire e eseguire le canzoni. Un’esperienza irripetibile perché PFM non era un’accolita di ottimi musicisti riuniti per l’occasione, ma un gruppo con una storia importante, che ha modificato il corso della musica italiana. Ecco, un giorno hanno preso tutto questo e l’hanno messo al mio servizio…

Irene Grandi

 Irene_GrandiIrene Grandi nasce a Firenze il 6 dicembre 1969.
Dopo avere suonato in diversi gruppi, inizia a lavorare come solista assieme a Telonio. Con il suo primo autore incide “Un motivo maledetto”, che attira l’attenzione di Dado Parisini, al tempo produttore di Raf, e della CGD, che le offre un contratto discografico. Nel 1994 è al Festival, nella categoria Giovani, con “Fuori”. Irene inizia a collaborare con autori importanti: Eros Ramazzotti e Jovanotti scrivono canzoni per il suo album d’esordio “Irene Grandi”. Nel 2015 Irene è stata selezionata per partecipare in gara al 65° Festival della Canzone Italiana di Sanremo con il brano “Un vento senza nome”, di cui è anche autrice. Il 12 febbraio esce su etichetta Sony “Un vento senza nome“, nuovo album di Irene che, a distanza di cinque anni, torna con 11 brani inediti. È il ritratto di un’artista più consapevole e più complessa artisticamente. Per la prima volta Irene è autrice del disco, in cui racconta come spesso nella vita nulla avviene per caso.

Lacuna Coil

 lacuna_CoilProvenienti da Milano e molto famosi all’estero, i Lacuna Coil sono considerati i precursori del gothic–metal italiano.
Il gruppo, nel 1994, viene fondato da Andrea Ferro (voce), Marco Coti Zelati (basso) e Raffaele Zagaria (chitarra) con il nome di “Sleep of Right”. In un secondo momento si unsicono alla band Claudio Leo, Leonardo Forti e Cristina Scabbia e nel 1996. Una loro demo registrata in studio fu inviata a molte etichette discografiche: tra le molte risposte, la più convincente fu quella della Century Media, con la quale nel settembre 1996 firmano il primo contratto discografico con la Century Media e inziano il tour negli Stati Uniti. Poco dopo cambiano il loro nome in Lacuna Coil. Nel gennaio 2014 viene annunciata la data di uscita di Broken Crown Halo, il settimo album in studio del gruppo, registrato a Milano tra settembre ed ottobre 2013. L’album prodotto da Jay Baumgardner e masterizzato da Howie Weinberg uscirà in Europa, Australia e Nuova Zelanda a partire dal 31 marzo, mentre dal primo aprile arriverà negli Stati Uniti e Canada.

Enrico Ruggeri

 

Vero punk degli albori, Ruggeri è anche uno dei più generosi song-makers di casa nostra. È la penna di alcuni fra i maggiori successi di Loredana Bertè e Fiorella Mannoia, oltre che colui che è riuscito a portare un ex-Roxy Music (Andy McKay) nella produzione di un suo disco. Un susseguirsi di successi fino ad arrivare ad oggi con l’uscita di “Pezzi di vita”, doppio album con 14 successi degli inizi (dal 1980 al 1985) e 10 inediti, tra cui “Tre Signori”, cantata al Festival di Sanremo dove è intervenuto nel ruolo di super ospite.

Enzo Avitabile

 

Il Conservatorio. Il pop. Il ritmo afro-americano. La musica antica della pastellessa e della zeza e il canto sacro. Enzo Avitabile dedica la sua vita alla ricerca di un suoni inediti, non solamente originali ma vitali ed essenziali, al di fuori di ogni logica commerciale, di ogni conformismo, di ogni moda.
Queste le vere note biografiche: un artista, un compositore, un polistrumentista. Da bambino, Avitabile ha studiato il sassofono; da adolescente si esibito nei club napoletani affollati dai clienti americani. Quindi si è diplomato nella disciplina del flauto al Conservatorio di S. Pietro a Majella (frequentato dal 1973 al 1980) e ha iniziato a collaborare con artisti pop e rock di tutto il mondo, da James Brown a Tina Turner, ma muovendosi sempre sotto un cielo assolutamente personale, mai comune.

Lo Stato Sociale

 

Vengono da Bologna, macinano tutto ed il suo contrario restituendolo con groove elettronici, rime e melodie che ti si incollano al cervello. Dal vivo sono una forza della natura. L’Italia Peggiore è il loro ultimo album ed il tour relativo sta girando in lungo ed in largo tutta la penisola, sempre sold out.Il 14 aprile 2014 viene pubblicato in esclusiva su iTunes il singolo “C’eravamo tanto sbagliati”, anticipazione dall’ album. Il brano si posiziona subito in testa alla classifica dei più venduti sulla piattaforma sorpassando Happy di Pharrell Williams.

James Senese & Napoli Centrale

 

James Senese & Napoli Centrale sono un gruppo che ha saputo operare una vera fusione, creando un suono rispettoso della tradizione popolare, ma aperto ad ogni forma di arricchimento strutturale, in grado di rendere il linguaggio proposto, universalmente fruibile.
“Sono nato nero e sono nato a Miano, suono il sax tenore e soprano, lo suono a metà strada tra Napoli e il Bronx, studio John Coltrane dalla mattina alla sera, sono innamorato di Miles Davis, dei Weather Report e in più ho sempre creato istintivamente, cercando di trovare un mio personale linguaggio, non copiando mai da nessuno… il mio sax porta le cicatrici della gioia e del dolore della vita. James Senese”

Almamegretta

 

Gli Almamegretta (latino volgare per anima migrante) nascono alla fine degli anni 80 come band dedita ad una propria rivisitazione del beat e del rhythm‘n‘blues, per poi evolvere velocemente, con l’arrivo di Raiz, verso una personalissima cifra stilistica fatta di dub, reggae, funk elettronica e pop, messa a bagno nel calderone infinito della musica popolare del sud italia e napoletana più in particolare, costrutto meraviglioso che li impone, sin dal primo extended play di 4 brani “Figli di Annibale” (del 1992) come uno dei nomi di punta nel rinnovamento della musica italiana avvenuto negli anni 90. La loro musica è una miscela di alternative rock, reggae, dub, canzoni napoletane e nenie arabe. Sono tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con tre Targhe Tenco, ed il gruppo più premiato in assoluto. Nel 2011 la band riprende la strada per un pugno di concerti che mirano a festeggiare i venti anni trascorsi assieme sui palchi e che, naturalmente, provocano talmente grande interesse e richieste da costringere gli Alma ad allungare il numero di date (in Italia e all’estero) fino alla fine del 2012. A dicembre 2012 è arrivato l’invito di far parte del cast del Festival di Sanremo 2013 firmato da Fabio Fazio.

Paola Turci

 

Paola Turci è una cantautrice italiana, il suo esordio è datato 1986 quando partecipa al Festival di Sanremo. Paola Turci è attualmente in studio al lavoro sul prossimo album la cui uscita è prevista per l’inizio della primavera 2015 Per questo disco Paola ha deciso di raccogliere alcuni brani del suo repertorio e riarrangiarli in un’inedita veste acustico-elettrica insieme alla sua band. Oltre ai brani già editi l’album conterrà naturalmente anche alcune nuove canzoni. In occasione dell’uscita del nuovo disco PAOLA TURCI sarà in programmazione nei Teatri italiani con il nuovo live.

Otto Ohm

 

Band nata nel 1997 dall’idea di Andrea Vincenzo Leuzzi che con Fabrizio De Angelis, iniziò suonando in uno studio allestito in casa, con i consigli di Fabrizio Bacherini. Contemporaneamente si aggregarono altri amici, ovvero: Daniela Mariani e Stefano Bari.
Nel 2000 esce il loro primo singolo, Crepuscolaria, che ottiene successo nei circuiti radiofonici e nell’ottobre dello stesso anno pubblicano l’album di esordio Otto Ohm. Nello stesso anno girano Bimba è clonata una stella lungometraggio di Sabina Guzzanti che li sceglie anche per realizzare parte della colonna sonora. Sono candidati al P.I.M. come miglior band emergente. Nel 2007 gli Otto Ohm hanno collaborato con Daniele Silvestri per il suo singolo A me ricordi il mare. Nel gennaio 2015 viene annunciata l’imminente pubblicazione dell’album di inediti intitolato Boxer. Nel Penguin Studio, base operativa della band alle porte di Roma, producono realtà emergenti e preparano le tournée dei più affermati artisti italiani. Collaborano con varie aziende per lo sviluppo e la messa a punto di tecnologie dedicate all’audio professionale e strumenti musicali.

Nesli

 

Cantautore classe ‘80 con una passione sfrenata per il rap e la musica black, Francesco Tarducci in arte Nesli torna sulla scena musicale nel 2015 con un nuovo album di inediti dal titolo “Andrà tutto e bene”, anticipato in radio dall’omonimo nuovo singolo. Il suo modo unico di scrivere e di comunicare, che si adatta perfettamente al mondo dei social, ha permesso a Nesli di diventare uno dei protagonisti del panorama musicale italiano per numeri, visualizzazioni e condivisioni sui social.

Dellera & Nic Cester

 

Dellera è autore, cantante e polistrumentista. Inglese d’adozione, nel 2006 diventa membro degli Afterhours con i quali realizza tre tour americani, compone e registra l’album “I Milanesi ammazzano il Sabato” e vince al Festival di Sanremo il premio della critica nel 2008. Si distingue come protagonista di collaborazioni con artisti tra i quali Dente, Il Genio, Diego Mancino e Calibro 35. Nel 2011 pubblica il suo primo album solista “Colonna Sonora Originale”. A settembre 2014 esce il singolo “OGNI COSA UNA VOLTA” che anticipa il secondo album da solista; il brano, contenuto nella colonna sonora del film di Pierfrancesco Favino, “Senza nessuna Pietà”.

Mario Venuti & Mario Incudine

 

Il cantautore e chitarrista siciliano Mario Venuti torna con un nuovo spettacolo insieme a Mario Incudine: cantante, attore, ricercatore, musicista e autore di colonne sonore, Incudine è uno dei personaggi più rappresentativi della nuova world music italiana. Il colore della sua voce e il suo stile interpretativo condensano e distillano il sapere di una tradizione, la forza di una cultura.

Alessio Bertallot

 

Alessio Bertallot é il DJ di riferimento in Italia per la musica elettronica. Memorabili i suoi programmi in radio: B Side a Radio Deejay, RaiTunes a Rai Radio 2 ed ora online a Casa Bertallot. E’ DJ anche in televisione: prima a Mtv, poi a Deejay Tv e Rai 5; ora conduce il programma “Variazioni Bertallot” su Sky Arte. In consolle, il nome Bertallot è sinonimo di Alternative Dance: Drum’n’Bass, Garage, Dubstep, Deep e Juke. I suoi dj set sono l’equivalente energico e intelligentemente dance del suo stile radiofonico.

KuTso

 

I KuTso uniscono scherzo e provocazione ad un linguaggio musicale gioiosamente frenetico. La loro musica solare e irriverente è il tappeto sonoro di testi segnati da forti dosi di simpatico disfattismo e smielato sarcasmo. I concerti, veri e propri mix esplosivi di nonsense, disperazione, movimenti inconsulti, invettive e travestimenti estemporanei trasportano il pubblico in un’atmosfera surreale e sgangherata. Nel 2015 partecipano alla 65esima edizione del “Festival di Sanremo” in gara nella sezione nuove proposte con il singolo “Elisa”. A febbraio esce il loro secondo album “Musica per persone sensibili”.

Levante

 

Levante nasce a Caltagirone e cresce a Palagonia (Catania) in una famiglia affollata da menti creative. Segnalata speciale su iTunes come artista 2014, selezionata da Mtv tra I finalisti degli European Music Award di Glasgow come “Best italian act”, finalista al premio Tenco per il suo album d’esordio: il riscontro del pubblico e della critica è unanime nel riconoscere il suo talento. Nell’autunno 2014 entra a far parte della scuderia della Carosello Records, con la quale pubbicherà il suo nuovo progetto discografico ABBI CURA DI TE.

Teresa De Sio

 

Teresa De Sio è un’artista “in movimento”, sempre pronta al passo successivo: alla fine degli anni settanta approda alla musica appena ventenne nell’ensamble Musicanova, prosegue negli anni ottanta conquistando un successo assoluto e folgorante, due milioni di dischi venduti in tre anni e tre dischi, una infinita serie di concerti e raggiunge uno status inamovibile. Con gli anni novanta abbandona il dialetto napoletano per una visione più cantautoriale e poetica, collaborando, tra gli altri con Fabrizio De André e Piero Pelù. Con l’arrivo degli anni duemila, ecco il ritorno energetico e creativo alla musica folk, divenendo punto di riferimento come donna, musicista e autrice “sudista” per tutte le giovani band meridionali per quello che sembra essere un nuovo rinascimento folk rock

Daniele Ronda & Folklub con Mimmo Cavallaro

 

Dopo aver scritto successi di caratura nazionale ed internazionale, Daniele nel 2010 decide di scrivere solo per se stesso torna a Casa e alle proprie radici: diventa in pochi anni un punto di riferimento per il folk, il dialetto e il cantautorato italiano.

Lello Analfino & Tinturia

 

Nel 1996 Lello Analfino incontra i Tinturia, ragazzi innamorati della musica, vista e vissuta come fonte di espressione artistica e divertimento. Da quel momento il connubio diventa indissolubile. La vena artistica estrosa e geniale di Lello diventa immediatamente l’espressione e l’immagine leggera e irriverente, ma mai banale, dei Tinturia. Autore dei testi e delle musiche Lello riversa nel progetto tutta la sua creatività, in grado di spaziare senza difficoltà dal pop al reggae, dal funk al rap, con un pizzico di folk innato nelle sue radici sicule ormeggiate nel mare Siciliano. Quello che in una parola loro definiscono il genere sbrong. La stessa scelta del nome si ispira al dialetto: i bambini sin troppo svegli e discoli vengono definiti “tinti” e la “tinturia” è la monelleria per eccellenza.
Il 24 Novembre è stato pubblicato “COCCIU D’AMURI” il nuovo singolo di LELLO ANALFINO colonna sonora del film “ANDIAMO A QUEL PAESE” di FICARRA E PICONE nel quale proprio Lello ha rivestito il ruolo di attore. Lello ha realizzato e interpretato il brano “Cocciu d’Amuri”, la serenata in dialetto colonna sonora del film “Andiamo a quel paese” di Ficarra e Picone, che ha spopolato web ottenendo più di milione di visualizzazioni in poco tempo e oltre 15mila condivisioni sui social.

Tarantolati di Tricarico

 

Il gruppo dei Tarantolati di Tricarico, uno dei gruppi piu’ longevi e storici d’Italia, nato nel 1975, deve i suoi allori al mitico locale romano FOLK STUDIO diretto da Giancarlo Cesaroni. Nel 2015 sono stati scelti dalla regione Basilicata come ambasciatori della musica e della cultura Lucana per l’EXPO 2015 nel padiglione Italia , inoltre è Loro il brano ufficiale per la Capitale della Cultura Matera 2019. Negli ultimi anni spicca la collaborazione con il noto cantautore BIAGIO ANTONACCI. Nel 2015 si apprestano a compiere i primi 40 anni di attivita’, 1975-2015, con l’uscita di una compilation travolgente.

Med Free Orkestra

 

Roma, quartiere Testaccio 31 marzo 2010: nasce la “Med Free Orkestra”.
Cinque Paesi, tre continenti e cinque lingue diverse, la Med Free Orkestra è un ensemble multietnico composta da 13 musicisti provenienti da varie aree del sud del mondo, Senegal, Grecia, Ucraina, Canada, Sud Italia e rappresenta oggi una delle esperienze più interessanti e originali nell’ambito musicale italiano e del bacino del mediterraneo. La multietnica e romana Med Free Orkestra pone Roma e l’Italia al centro del Mediterraneo in una contaminazione di suoni e sapori scaturita dall’incontro delle tante culture che compongono la straordinaria esperienza umana e musicale della Med Free Orkestra.

Santa Margaret

 

I Santa Margaret nascono a Milano dall’incontro della cantautrice Angelica Schiatti (classe 1989), con il chitarrista delle Vibrazioni, Stefano Verderi. Negli ultimi due anni si sono dedicati alla composizione di brani originali, chiamando a se amici e musicisti di lunga esperienza nella scena milanese, per dare vita ad un sound che affonda le sue radici nel blues e nel rock, per poi perdersi in sonorità più psichedeliche, e ritrovare infine la strada di casa con melodie tipiche della canzone d’autore italiana degli anni ’60.

Ylenia Lucisano

 

Ylenia Lucisano è una giovane cantautrice di origini calabresi, interprete impeccabile e performer seducente. Il suo è un pop raffinato dalle venature folk, in grado di tenere il palcoscenico e catturare il pubblico con naturalezza. Il suo disco d’esordio è “Piccolo Universo”, dieci brani di cui due a firma di autori (e cantautori) di rilievo come Pacifico, con la collaborazione della pianista Giulia Mazzoni. La produzione artistica è di Silvio Masanotti (che ha curato anche gli arrangiamenti) e della stessa Ylenia, con la collaborazione di Carlo Lucisano.

Ghemon

 

Gianluca/GHEMON, classe 1982 e originario di Avellino, è uno dei più talentuosi e apprezzati artisti hip hop italiani. Negli anni ha saputo rinnovare il suo personalissimo stile, caratterizzato da temi profondi e rime molto curate sotto l’aspetto lessicale, che fanno di lui un artista a metà tra un cantautore e un rapper: un caso quasi unico all’interno dello scenario rap tricolore. Nel maggio 2014 esce “ORCHIdee”, un album interamente suonato con strumenti veri, prodotto e registrato tra Milano e i Red Bull Studios di Amsterdam dal producer di fama internazionale Tommaso Colliva (Muse, Calibro 35, Afterhours, Ministri) e dal giovane e talentuoso Marco Olivi.

Sandro Joyeux

 

Sandro Joyeux, musicista francese giramondo è un griot bianco, una enciclopedia musicale e culturale che non s’incontra comunemente. Ha percorso più di mezzo milione di chilometri con la chitarra sulle spalle per raccogliere tradizioni dialetti e suoni del Sud del mondo. Canta in Francese, Inglese, Italiano, Arabo, e in svariati dialetti come il Bambarà, il Wolof, il Dioulà. È reduce da più di duecento concerti in giro tra l’Italia e l’estero negli ultimi due anni. Nel 2012 ha ideato l’Antischiavitour, un tour a sostegno dei braccianti stagionali in tutti i luoghi simbolo dello sfruttamento della manodopera migrante, da Rosarno (RC) a Saluzzo (CN). È stato voce solista per l’opera “L’amore muove la Luna” di Eugenio Bennato andata in scena al teatro San Carlo di Napoli e con Toni Esposito ha partecipato alle edizioni 2012/13 di “Pino Daniele – Tutta n’ata storia” al Palapartenope di Napoli. Nel 2012 è uscito il suo primo disco “Sandro Joyeux”. Il video del suo nuovo singolo “Elmando” in uscita a fine Aprile gode del patrocinio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR). La sua ispirazione fortemente votata al racconto di un mondo che migra e si trasforma, ne rende il messaggio quanto mai importante ed attuale.

[codepeople-post-map]

2 comments to “Primo Maggio 2015. Roma festeggia i lavoratori con il concertone a San Giovanni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.