Buon Nuovo Anno Cinese, 2019 anno del Maiale!

Mentre in Cina tutte le famiglie in queste ore si stanno riunendo dalle città verso le campagne spostandosi verso altre Regioni dell’immenso Paese.
Roma prenderà parte alle festività in Cina e nel Mondo legate Celebrazione tra il 2 e il 10 Febbraio 2019, il centro storico della Capitale renderà omaggio al turismo orientale incentivando il flusso di clienti asiatici e concentrando nell’arco di una settimana una serie di iniziative legate al Capodanno Cinese. 

In concomitanza con l’evento e nell’ottica di creare un forte connubio tra arte, tradizioni, fashion e lusso, all’interno di alcune tra le più prestigiose boutiques del luxury district della Capitale, saranno esposte opere fotografiche di Liu Bolin: una sorta di mostra diffusa con circa 30 esemplari selezionati tra gli scatti realizzati a Roma e dedicati alla pop art. 
Noto per i suoi autoritratti fotografici caratterizzati dalla fusione del suo corpo con l’area circostante attraverso un accurato body-painting, Liu Bolin può essere considerato l’artista della moda e del lusso con prestigiose collaborazioni … La sua arte e le sue opere sono conosciute in tutto il mondo e Roma, come altre metropoli, è stata sia teatro delle sue celeberrime fotografie che contenitore di una recente mostra al Vittoriano. 

L’artista, prescelto da Andrea Amoruso Manzari promotore di questo secondo format legato al mondo del lusso dopo “ la Vendemmia (KRT™) “ – che rappresenta questa edizione del Capodanno Cinese, sarà il collante per unire Cina con moda e Città Eterna, rappresentando allo stesso tempo l’identità culturale della popolazione orientale e l’internazionalità dell’evento in sé: invitato a partecipare attivamente all’iniziativa, Liu Bolin arriverà a Roma il 7 febbraio per una live performance, con la produzione di uno scatto creato appositamente dall’artista per l’occasione, presso Galleria Borghese.
Lunedì 4 febbraio, dalle 10.00 alle 13.00, sarà invece organizzato al Grand Hotel Plaza di Roma un importante appuntamento formativo, dedicato alla stampa e agli operatori del mondo della consulenza e dei servizi alla moda e al lusso, in collaborazione con i partner dell’iniziativa: WeChat -con oltre 1 miliardo di utenti attivi al mese e una penetrazione nelle maggiori città che supera il 93%, è il principale strumento strategico per entrare in contatto con il consumatore cinese, utilizzato per chattare, navigare, acquistare prodotti, servizi e pagare online-, Fondazione Italia Cina, Il Sole 24 ore, Digilat Retex -parte del Gruppo Retex, società specializzata nell’innovazione del punto vendita, fisico e digitale, unico Trusted Partner per l’Europa di Tencent IBG, è la società di riferimento per WeChat e per l’ecosistema Cina a 360°-; e Stamp -nuova realtà del mondo del tax refund. In tale ambito verranno affrontati argomenti tecnici, statistici, comportamentali e funzionali indispensabili per migliorare le performance di vendita e di servizio alla clientela cinese. La scelta del Grand Hotel Plaza, uno degli hotel più storici e prestigiosi di Roma, si associa ai servizi della struttura adeguati ai clienti cinesi da un decennio ormai, all’avanguardia e all’insegna della loro specifica sensibilità culturale e artistica.
Ci dice Andrea Amoruso Manzari che “ la Cina è il primo acquirente internazionale del settore fashion & lusso in Italia con il 34% di presenze l’anno – quindi organizzare un evento legato al mondo del lusso nei confronti della Cina è atto indispensabile di riconoscenza il cui obiettivo è offrire una shopping experience unica e tailor-made per il mercato cinese. Lo stesso format presentato nella Capitale è in contemporanea a Milano, in collaborazione con l’Associazione Montenapoleone ”.

La Festa di Primavera, conosciuta all’estero come Capodanno Cinese, è la più importante festività annuale in Cina, ed è paragonabile alle nostre festività natalizie : si celebra un anno di duro lavoro, si riposa e ci si rilassa con la propria famiglia, augurandosi che l’anno a venire sia fortunato e prospero – secondo la credenza che un buon inizio porti fortuna e successo professionale durante il corso dell’anno – sono i preamboli di una tradizione che trae le sue origini dalle antiche civiltà agricole cinesi e dai loro desideri di un buon raccolto.  
ROME CHINESE NEW YEAR CELEBRATION è un’iniziativa ideata e organizzata da Andrea Amoruso Manzari per KRT™, in collaborazione con l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare della Cina in Italia, Comune di Roma Municipio I Roma Centro, Fondazione Italia – Cina, BoxArt, Moutai, Arthemisia, Grand Hotel Plaza, 88 Baijiu, Associazione via Condotti, Valverde, Carpineto Grandi Vini Toscana.

 
Programma completo Capodanno Cinese 2019

Il Capodanno Cinese, conosciuto anche come Capodanno Lunare o Festa della Primavera, è la più importante e sentita festa della tradizione cinese. Ha una lunga tradizione: origina dal sacrificio agli dei ed agli antenati che si usava fare a fine anno ai tempi delle dinastie Yin e Shang, oltre 4000 anni fa.

La tradizione vuole ci si vesta il più possibile di rosso, colore propiziatorio, e che si appendano ninnoli e lanterne alle porte della casa.

Il calendario tradizionale cinese è un calendario lunisolare, i mesi iniziano in concomitanza con ogni novilunio; di conseguenza la data d’inizio del primo mese, e dunque la data del capodanno, può variare di circa 29 giorni, quest’anno il Capodanno Cinese cade martedì 5 febbraio.

In occasione del capodanno cinese, l’opera di Pechino suonerà Turandot al Teatro Argentina. La produzione è stata realizzata in collaborazione con la Fondazione Emilia Romana Teatro, il Teatro Metastasio di Prato e la China National Opera Company di Pechino
Date: martedì 5.2, venerdì 8.2. 21:00; Mercoledì 6.2, sabato 9.2. 19:00; Giovedì 7.2, domenica 10.2. Ore 17:00.
Come arrivare: Tram 8 Arenula / Cairoli, autobus 30, 40, 46, 62, 64, 70, 81, 87, 492, 628, 916 fermata Argentina

Le boutique di Via dei Condotti ospitano un’esposizione congiunta dello scultore, fotografo e performer cinese Liu Bolin. L’artista, molto stimato nel suo paese d’origine e su livello internazionale, costruisce un ponte tra la cultura europea e quella cinese. Tutti i brand di Via dei Condotti e alcuni hotel di lusso partecipano all’iniziativa. Approfittate per visitare questa mostra unica curiosando tra pezzi firmati.
Quando: 2-10. febbraio 2019, durante gli orari dei negozi
Dove: Via dei Condotti, tra Via del Corso e Piazza di Spagna

Nel 2019 non ci sono festeggiamenti in Piazza del Popolo, ma in Piazza Vittorio Emanuele II.
Piazza Vittorio Emanuele II fu inaugurata nel 1882, 11 anni dopo che Roma divenne la capitale d’Italia. La piazza è circondata da imponenti palazzi con portici in stile piemontese.
Si trova a sud della Stazione Termini, nel quartiere Esquilino, dove si sono stabiliti molti cinesi e ci sono molti negozi e negozi cinesi che vendono merci da tutto il mondo. Ecco il Mercato Esquilino, il più grande mercato alimentare di Roma con la più vasta selezione di verdure esotiche, frutta e spezie.
In Piazza Vittorio c’è anche una porta da visitare. E l’ultimo residuo di una villa del 17° secolo ed è chiamata la porta magica o porta dell’alchimia. Il proprietario della villa, il conte Palombara, si occupò di alchimia e si muoveva in circoli esoterici. La porta è decorata con segni di alchimia. Sulla destra e sulla sinistra ci sono due statue del dio egizio Bes.
Le celebrazioni per il Capodanno cinese in Piazza Vittorio si terranno nella fine settimana del 9 e 10 febbraio, gli orari devono essere ancora comunicati. Qui la comunità cinese di Roma si riunisce e celebra insieme il Festival di Primavera. Ci sono stand con dimostrazioni di arte, calligrafia e specialità culinarie. Il programma include la Danza del Leone, uno spettacolo di danze e canti tradizionali di bambini e adulti e presentazioni di arti marziali.
Quando: Le date devono ancora essere annunciate
Dove: Piazza Vittorio Emanuele II
Come arrivare: Metro A, Tram 5 e 14, stazione Vittorio Emanuele

Fonte: Turismo a Roma

Roma prenderà parte alle festività mondiali legate alla Chinese New Year Celebration: dal 2 al 10 Febbraio, il centro storico della Capitale renderà omaggio al turismo orientale incentivando il flusso di clienti asiatici e concentrando in una settimana una serie di iniziative legate al Capodanno Cinese.

In concomitanza con l’evento e nell’ottica di creare un forte connubio tra arte, fashion e lusso, all’interno di alcune tra le più prestigiose boutiques del luxury district della Capitale, saranno esposte opere fotografiche di Liu Bolin: una sorta di “mostra diffusa” con circa 30 esemplari selezionati tra gli scatti realizzati a Roma e dedicati alla pop art.
Noto per i suoi autoritratti fotografici caratterizzati dalla fusione del suo corpo con l’area circostante attraverso un accurato body-painting, Liu Bolin può essere considerato l’artista della moda e del lusso, con all’attivo, tra gli altri, prestigiose collaborazioni con Valentino, Moncler, Tod’s, Ruinart… La sua arte e le sue opere sono conosciute in tutto il mondo e Roma, come altre metropoli, è stata sia teatro delle sue celeberrime fotografie che contenitore di una recente mostra al Vittoriano.

La Festa di Primavera, conosciuta all’estero come Capodanno Cinese, è la più importante festività annuale in Cina, ed è paragonabile alle festività natalizie dei paesi occidentali. Festeggiare un anno di duro lavoro, riposarsi e rilassarsi con la propria famiglia, augurandosi che l’anno successivo sia fortunato e prospero – secondo la credenza che un buon inizio porti fortuna e successo professionale durante il corso dell’anno – sono i preamboli di una tradizione che trae le sue origini dalle antiche civiltà agricole cinesi e dai loro desideri di un buon raccolto.

ROME CHINESE NEW YEAR CELEBRATION è un’iniziativa ideata e organizzata da Andrea Amoruso Manzari per KRT™, in collaborazione con l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata della Repubblica Popolare della Cina in Italia, Comune di Roma Municipio I Roma Centro, Fondazione Italia – Cina, BoxArt, Moutai, Arthemisia, Grand Hotel Plaza, 88 Baijiu, Associazione via Condotti, Valverde, Carpineto Grandi Vini Toscana.

Liu Bolin hiding in the Fashion Districts

In occasione del Rome Chinese New Year le boutique del lusso del centro storico di Roma ospitano le opere del famoso artista cinese Liu Bolin in una mostra diffusa da non perdere.
Per l’occasione Via Condotti sarà arricchita da allestimenti aerei con decorazioni e colori in tema, cercando di trasferire agli ospiti un ambiente familiare che rispetti le tradizioni ma che esprima il lusso e il glamour dei brand presenti nel distretto della moda.
Di seguito l’elenco dei luoghi coinvolti e i dettagli delle loro attività in store:
MISSONI Piazza di Spagna
Missoni per l’occasione ha predisposto un corner ad hoc di prodotti selezionati per la clientela cinese
ESCADA Piazza di Spagna
IL BISONTE Via Borgognona
Il Bisonte non manca l’appuntamento del Capodanno Cinese 2019 con un omaggio a
questa grande nazione. La Capsule Collection CNY: i classici Il Bisonte reinterpretati in pelle bufalo rosso brillante, simbolo dell’ottimismo e del cambiamento nell’anno che verrà.
Da fine gennaio disponibile in tutti gli store.
ISAIA Via Bocca di Leone
ISAIA dedica un orologio pezzo unico al Rome Chinese New Year Celebration e la presenta
nella boutique romana di via Bocca di Leone 68. L’orologio, nato da un’idea di Gianluca Isaia in partnership con Star Kiin Firenze, è assemblato a mano e l’unico al mondo ad essere realizzato in Italia.
Visite solo su appuntamento con un esperto.
PEPPINO CAPUANO GIOIELLERIA Via Condotti
Il 5 febbraio inizia l’Anno Cinese del Maiale e per l’occasione realizzano ad hoc un raffinato ciondolo in oro ed un originale vaso portacandela in argento, per raccontare il Made in Italy ed accogliere la clientela cinese regalando un’emozione unica e speciale. Anche la vetrina
all’interno del cortile di Palazzo Caffarelli si veste delle tonalità del rosso con un tocco di piccole lanterne realizzate esclusivamente handmade.
SWAROVSKI Largo Goldoni
Swarovski dedica un allestimento speciale presso lo Store romano di Via Condotti, ang. Largo Goldoni 48: scintillanti gioielli nelle bene augurali tonalità del rosso e dell’oro insieme a creazioni in cristallo sfaccettato, ispirate al nuovo anno lunare del Maiale, fondono armoniosamente la tradizione cinese con lamaestria artigianale Swarovski.
LES COPAINS Via Borgognona
FEDERICO BUCCELLATI Via Condotti
FRANCESCO ROGANI Via Condotti
BULGARI Via Condotti
CARLO ELEUTERI Via Condotti
DAMIANI Via Condotti
BOTTEGA VENETA Piazza San Lorenzo in Lucina
ANGELETTI ROMA Via Bocca di Leone
Esposizione completamente ispirata al Capodanno Cinese di due prestigiosi brand di orologeria svizzera, ovvero Longines e Blancpain, particolarmente apprezzati proprio dal pubblico cinese. Per rendere perfetta l’atmosfera, la boutique sarà coinvolta nell’allestimento della mostra fotografica di Liu Bolin, stimato artista contemporaneo cinese, ospitando l’opera “Innovation Ferrari Enzo 2014”, rappresentante un’interpretazione di una italianissima autovettura, sicuramente gradita ai visitatori, considerando l’elevata popolarità del marchio “Ferrari” tra il pubblico cinese.
GRAND HOTEL PLAZA Via del Corso
MAX MARA Via Condotti
POMELLATO Piazza San Lorenzo in Lucina
BATTISTONI Via del Corso
ROBERTO CAVALLI Via Borgognona
Dal 30 gennaio le finestre del negozio sono adornate nel tema del capodanno cinese.
ERMENEGILDO ZEGNA Via Condotti
La collezione del progetto CNY è intesa come omaggio al nuovo anno cinese. Il soggetto è ispirato ai ricami realizzati durante la dinastia Ming, i colori nei toni del rosso richiamano i colori dei fuochi d’artificio, le lanterne rosse e la carta rossa incollata sulle pareti e le porte che decoravano l’intera celebrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.