Emiliano Toso con la sua Translational Music di nuovo in concerto

“Non si tratta di ciò che scegliamo, ma di come lo scegliamo. Scegliere con il cuore”.
Emiliano Toso

Il biologo e musicista virtuoso della Translational Music Emiliano Toso è tornato a Roma questa settimana con le sue composizioni originali per pianoforte al Teatro Ghione, con ospite speciale Christopher Castellini, pluripremiato mentalista di straordinario talento.

È stata una serata sublime, piena di bellezza e meraviglia. Un momento bellissimo, tra i tanti, è stato quello in cui Christopher ha invitato un membro del pubblico, scelto a caso prendendo un frisbee, a salire sul palco per scegliere un romanzo tra tre, e poi scegliere una pagina a caso di quel romanzo senza condividere il numero di pagina. Ha poi proceduto, nel suo modo misterioso, a divinare il numero di pagina ma soprattutto la prima parola di quella pagina, che si è rivelata essere cuore (heart in inglese). Questa coincide con lo pseudonimo del teatro, il teatro del cuore.

L’intera serata si è basata sulla premessa che tutti noi siamo destinati a essere esattamente dove siamo e che anche se gli eventi non vanno come previsto accadrà sempre qualcosa di meglio. L’artista lo dimostra facendo molti riferimenti alla sua vita su una carrozzina ed è una testimonianza di come si possa ‘live your best life’ in ogni circostanza.

Questa affermazione crea una sorta di magia e si è allineata armoniosamente con i suoni curativi a 432Hz del pianoforte di Emiliano e, in stile Emiliano, il pubblico è stato invitato a far parte della musica, a muoversi liberamente e anche sotto il suo pianoforte. Alcuni partecipanti sono rimasti in piedi intorno al pianoforte toccandolo per sentire le vibrazioni, altri hanno meditato, altri hanno pianto.

La combinazione di questi due artisti ha creato una miscela alchemica di musica, magia, armonia e amore. Era splendidamente coreografato, ma allo stesso tempo aveva un’aria di spontaneità intrecciata al destino. Christopher, attraverso il suo mestiere, è un genio e unico, ed è un’ispirazione per tutti noi. Gli spettacoli di Emiliano sono da non perdere e Roma attende ancora una volta con il fiato sospeso per il suo ritorno, lui che porta tanto amore, luce, completezza e guarigione attraverso la sua musica, presenza e ricerca.

Per saperne di più su Emiliano, ecco il link a un precedente articolo:  https://www.romecentral.com/emiliano-toso-concerto-a-432hz-lalbero-della-musica-tour/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.